spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 25 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Tre giorni di festa dal 27 al 29 settembre fra San Casciano, Tavarnelle e Barberino Val d’Elsa

    CHIANTI FIORENTINO – Insieme per la cultura dell’incontro. L’occasione da vivere all’aperto nelle aree verdi, nei parchi e e negli impianti sportivi del Chianti è la quarta edizione della Festa del Gioco e dello Sport, in programma nei Comuni di San Casciano, Barberino e Tavarnelle dal 27 al 29 settembre. La manifestazione vede il coinvolgimento di centinaia di studenti diversamente abili e normodotati uniti dalla passione per lo sport e dal piacere di confrontarsi sul campo da gioco.

     

    Tante le discipline, le attività, le esibizioni proposte dalle associazioni locali con le quali la kermesse mira ad offrire uno spazio diffuso di integrazione, conoscenza e valorizzazione delle diversità. Gli aspiranti atleti si sperimenteranno insieme in gare e partite di basket, ciclismo, podismo, ginnastica artistica, equitazione, pallavolo, rugby, tennis, judo, karate, calcio, pattinaggio, attività musicali.

     

    L’iniziativa, promossa dall’Unione comunale del Chianti Fiorentino, Comune di San Casciano, Comune di Certaldo, Lions Club (Barberino Montelibertas, Firenze Impruneta San Casciano, Certaldo Boccaccio) e Provincia di Firenze, nasce con l’obiettivo di contrastare attraverso lo sport ogni tipo di barriera e preclusione sociale.  

     

    “Il nostro intento – dichiarano i sindaci Sestilio Dirindelli, Maurizio Semplici e Massimiliano Pescini – è quello di  sensibilizzare la comunità alle diversità e alle situazione di difficoltà e svantaggio, aprendo le potenzialità dello sport a tutti e offrendo un’occasione di riflessione e di incontro diretto con persone diversabili”.

     

    Nella giornata di apertura, prevista domani venerdì 27 al Parco del Mocale, l’evento centrale è il convegno coordinato da Alessio Focardi “Sport veicolo per l’integrazione” (ore 18.30) con la partecipazione di atleti ed esperti tra cui  Massimo Porciani, Sandro Bensi, Sara Morganti, Stefano Gori. Seguirà un intervento musicale con gli allievi della Scuola di Musica “Officine Creative del Chianti” di Tavarnelle e Barberino.

     

    Nel corso della kermesse si terrà un concorso, organizzato dai Lions Clubs, sul tema dell'integrazione rivolto agli alunni della scuola primaria e secondaria dell’Istituto Comprensivo di Barberino e Tavarnelle e dell'Istituto Comprensivo di San Casciano. I fondi raccolti saranno destinati alle organizzazioni che operano nel mondo della disabilità.

     

    Le associazioni potranno essere protagoniste con la presentazione di un progetto sul tema “Integrazione delle diversità nel tessuto culturale e sportivo del territorio”. La Festa del Gioco e dello Sport quest’anno farà tappa anche a Certaldo il 5 ottobre.

     

    Per informazioni: Uffici Sport dei Comuni 055 8050805 – 055 8256257.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...