spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 2 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Concluse le indagini preliminari. Prevista una soluzione definitiva e non temporanea

    CHIANTI FIORENTINO – Si sono concluse le indagini geologiche sul campo, effettuate dalla Provincia di Firenze, sulla frana della SP 81 di via Romita: nel comune di Montespertoli, lungo la strada che collega Montagnana con San Quirico in Collina, Lucignano e San Pancrazio.

     

    Nello specifico sono state effettuate le prove sismiche ed elettriche, quelle penetrometriche ed, infine, i sondaggi sul piano carrabile e sul corpo di frana, oltre al rilievo topografico. Nel frattempo, inoltre, è stata messa in sicurezza la strada per quanto riguarda il traffico pedonale e ciclabile.

     

    La Regione Toscana, ha poi ammesso a finanziamento l'intero ammontare della somma richiesta dalla Provincia di Firenze per il ripristino definitivo dell'intervento, per un totale di 450.000 euro, pari a il 60% circa dell'intero ammontare delle richieste fatte dalla Provincia di Firenze sul Fondo Regionale per la Difesa del Suolo (che ammonta a circa 4 milioni).

     

    "Comprendiamo la difficile situazione e l'urgenza dell'intervento – spiega il sindaco di Montespertoli Giulio Mangani – ma il quadro delle prime risultanze geologiche, che ha evidenziato una situazione migliorativa rispetto alle attese, e la disponibilità finanziaria della Regione, hanno consentito di indirizzare l'azione della Provincia, verso un intervento definitivo, anziché temporaneo come era il caso del ponte baily, da attuarsi comunque nei medesimi tempi del precedente.

     

    "Le piogge che si sono protratte per tutto il mese di giugno, hanno senza dubbio ritardato i lavori preliminari – prosegue Mangani – in particolare le indagini geologiche, ma la Provincia si è comunque impegnata a completare l'intervento definitivo entro l'inizio delle scuole. Nei prossimi giorni infatti verrà definito il progetto esecutivo e quindi l'appalto".

     

    "Auspichiamo – conclude – che la Provincia proceda celermente per mantenere gli impegni che ha preso e che, dopo un momento di incertezza iniziale, sta ad oggi mantenendo. Il 10 luglio faremo il punto della situazione con l'assessore provinciale Gamannossi e una delegazione di cittadini residenti a Montagnana e San Quirico in Collina".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...