spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 5 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il provvedimento artivo dal 18 novembre al 6 dicembre. Analoga chiusura anche a Poggibonsi

    FIRENZE-SIENA – L'Anas comunica che, per consentire l’esecuzione dei lavori di ripristino del piano viabile sul raccordo autostradale Siena-Firenze, dalle 8 di lunedì prossimo, 18 novembre 2013, sarà provvisoriamente chiusa la carreggiata sud (direzione Siena) per un tratto di circa 3,2 km (dal km 43,970 al km 47,150) in prossimità dello svincolo di Bargino, in provincia di Firenze.

     

    Il transito sarà consentito a doppio senso di marcia in carreggiata opposta, mentre lo svincolo di Bargino sarà temporaneamente chiuso in uscita per i veicoli in direzione Siena.

     

    Il completamento di questa fase degli interventi è previsto entro le 19 di venerdì 6 dicembre 2013, salvo condizioni meteo sfavorevoli.

     

    Per analoghi interventi di ripristino del piano viabile sarà inoltre provvisoriamente chiuso, dalle 8 di lunedì prossimo, 18 novembre, un tratto di circa 2,2 km (dal km 23,530 al km 25,750) della carreggiata sud (direzione Siena) in prossimità dello svincolo di Poggibonsi nord, in provincia di Siena.

     

    Il transito sarà consentito a doppio senso di marcia in carreggiata opposta, mentre lo svincolo di Poggibonsi nord resterà temporaneamente chiuso in entrata per i veicoli in direzione Siena. In questo caso iIl completamento di questa fase degli interventi è previsto entro le 19 di venerdì 20 dicembre 2013, salvo condizioni meteo sfavorevoli.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...