spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 5 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Legambiente Chianti fiorentino, il 16 dicembre serata di presentazione del circolo. Via al tesseramento

    "Ci presenteremo - dicono dal circolo - e presenteremo i nostri progetti per i prossimi mesi. Chi vorrà, può venire a dare il suo contributo o anche solo a conoscerci"

    GREVE IN CHIANTI – E’ stata organizzata per venerdì 16 dicembre (alle 21.15 presso la casa del popolo di Greve in Chianti) l’assemblea di presentazione del circolo di Legambiente Chianti fiorentino (recentemente rinnovato) e l’avvio della campagna tesseramento 2023.

    “Il circolo – specificano da Legambiente Chianti Fiorentino – opera a difesa dell’ambiente nei territori dei comuni di Greve in Chianti, San Casciano e Barberino Tavarnelle”.

    “Ci occupiamo – elencano – di tutela dei boschi, dei corsi d’acqua e della loro fauna e flora, di agricoltura sostenibile e di paesaggi rurali ed urbani”.

    E ancora, “di trasporti sostenibili ed energie rinnovabili, di riduzione dei rifiuti e tutto ciò che abbia relazione con la protezione ambientale”.

    “Siamo un gruppo di persone di varie età – spiegano ancora – abbiamo molte idee ma siamo anche desiderosi di accogliere il contributo di tutti”.

    “Soprattutto – rilanciano – abbiamo la grande ambizione, partendo dalle questioni locali, di invertire la tendenza puntando ad una vera conversione ecologica della società”.

    “Ci presenteremo – annunciano in conclusione – e presenteremo i nostri progetti per i prossimi mesi. Chi vorrà, può venire a dare il suo contributo o anche solo a conoscerci”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...