spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 16 Gennaio 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Maltempo, allerta gialla sui comuni del Chianti fiorentino per pioggia e vento

    Dalle 6 di mercoledì 8 alla mezzanotte di giovedì 9 dicembre: su Bagno a Ripoli, Barberino Tavarnelle, Greve in Chianti, Impruneta e San Casciano

    FIRENZE – Pioggia e vento forte. Domani mattina scattano a Firenze e provincia due allerte meteo gialle per una forte perturbazione che interesserà tutta la Toscana.

    Con conseguente codice giallo per il rischio idrogeologico/idraulico nel “reticolo minore” che riguarda i corsi d’acqua secondari: in particolare Ema, Mugnone e Terzolle.

    Lo segnala il Centro funzionale regionale (Cfr) nel nuovo bollettino di valutazione delle criticità per la zona che riguarda sia il comune di Firenze che quelli di Bagno a Ripoli, Fiesole, Greve in Chianti, Impruneta, Lastra a Signa, Pontassieve, San Casciano, Scandicci e Barberino Tavarnelle.

    In dettaglio le due allerte scatteranno alle 6 di mercoledì 8 dicembre e si concluderanno, 18 ore dopo, alla mezzanotte di giovedì.

    Le piogge, fanno sapere dalla Regione Toscana, saranno in estensione dalle zone costiere a tutto il resto della regione nel corso della mattinata e tenderanno ad attenuarsi solo in serata a partire dalle zone occidentali. 

    Per il vento, si annunciano forti raffiche in Arcipelago, sulle zone costiere, sui settori appenninici e localmente sulle aree centro meridionali.

    E’ atteso anche un rinforzo del vento inizialmente di Scirocco (SE) in rotazione a Ponente (O) e poi a Maestrale nel corso del pomeriggio. 

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...