spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 2 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il sancascianese, responsabile metropolitano del partito, ha diffuso i dati. Deficit quasi risanato

    SAN CASCIANO – Il segretario metropolitano del Partito democrarico, il sancascianese Patrizio Mecacci (in foto), ha messo on line il bilancio del Pd metropolitano: il consuntivo 2012 e il preventivo 2013.

     

    E sono dati davvero molto incoraggianti: "Ridotto a 98.000 euro – spiegano dal Pd provinciale – il debito relativo al triennio 2008-2010, che consisteva, complessivamente, in oltre 822.000 euro, verso fornitori, personale e banche, previsto entro il 2013 un sostanziale equilibrio finanziario".

     

    Il bilancio è stato presentato ieri sera e approvato all’unanimità alla direzione del Pd provinciale.

     

    "I debiti pregressi verso le banche – si dice ancora dal Pd – erano già stati chiusi nel 2011 mentre quelli per il personale, compreso il Tfr, sono stati estinti nel 2012, e fortemente ridotti quelli verso i fornitori. La situazione economica al 31 dicembre 2012 si presentava con un utile di 128.200 euro. Considerando che entro il 2013 sono previste entrate di circa 160.000 euro e il debito residuo ammonta a 98.000, si prevede per quest’anno di chiudere tutte le situazioni debitorie e di raggiungere un sostanziale equilibrio finanziario".

     

    “C’è stato un grande sforzo – sono le parole di Mecacci – per ristabilire la nostra situazione economica e con soddisfazione possiamo dire di esserci riusciti: il partito va avanti grazie all’impegno costante di persone che volontariamente mettono a disposizione tempo e energie". 

     

    "Si leggono sempre tante notizie relative a cattive gestioni finanziarie in politica – conclude il giovane segretario metropolitano del Pd – siamo davvero contenti di  presentare un partito con un bilancio sano e in equilibrio: potremo affrontare con più serenità le campagne elettorali del prossimo anno e un importante  evento imminente come la Festa democratica”.

     

    Sulla Festa, che si sposterà dalla location tradizionale del Parco delle Cascine, Mecacci ha aggiunto: “Quest’anno si svolgerà nei lungarni intorno all’Obihall, in un luogo diverso dal solito che vogliamo animare e rendere vivo e vivibile per tutta la città: anche in quest’edizione tante iniziative e tanti momenti di confronto, il tema sarà "L’Europa e le città"”.

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...