spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 30 Gennaio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Interviste “Parlamentarie”: “Le sorti del livello locale si decidono a livello nazionale”

    Dario Nardella ha bisogno di poche presentazioni: 37 anni, vicesindaco di Firenze, in questi anni di giunta con Matteo Renzi è stato uno dei protagonisti della politica fiorentina. Carattere pacato, grande livello culturale, è lontano anni luce dalla politica urlata dei nostri talk show. Anche leui ci spiega i motivi che lo hanno spinto a candidarsi alle "Parlamentarie" del Partito democratico.

     

    Perché dare la preferenza proprio a lei?

    "Perché penso di aver lavorato con molto impegno e serietà come vicesindaco accanto a Matteo Renzi. Per il fatto che non provengo dal funzionariato politico, ma dal mondo della cultura e da un'esperienza nel mondo universitario come giurista. E, non ultimo, perché sono il più giovane fra gli undici candidati del nostro collegio".

     

    Quanto conta e come manterrà il rapporto con il territorio?

    "E' indispensabile, anche perché il "Porcellum" ha allontanato non solo i parlamentari dal territorio, ma anche i cittadini dai parlamentari e dalla politica. Le primarie erano l'unico modo per cercare di colmare questo gap. Io mi do il compito di continuare a lavorare per Firenze in un modo diverso rispetto ad oggi. Anche perché molti dei problemi e molte delle opportunità si decidono a livello nazionale: si pensi alla nuova legge sugli stadi, alle riforme istituzionali…".

     

    Le tre priorità che si darebbe una volta a Roma…

    "Prima di tutto l'impegno per il lavoro, sia in merito alle grandi realtà industriali (ne ho conosciute molte nel territorio fiorentino), sia per la promozione della nostra immensa produzione agro alimentare. Poi l'impegno a far discutere e votare la legge di iniziativa popolare sull'omicidio stradale. Infine riprendere in mano la legge sugli stadi, necessaria tanto per le grandi strutture (penso allo stadio di Firenze), tanto a tutti quegli impianti medio piccoli che sono il sale del fare sport nelle nostre comunità".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...