spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 27 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Interviste “Parlamentarie”: “A Roma per restituire dignità alla politica e alla scuola”

    Stasera sarà al Cinema Buondelmonti, a Impruneta, a incontrare i cittadini nell'ambito di una serata organizzata dal comitato renziano imprunetino. David Ermini, avvocato, presidente del consiglio provinciale, è uno degli undici candidati alle "parlamentarie" nel collegio della provincia di Firenze, fra i quali anche i chiantigiani potranno scegliere domenica 30 dicembre.

     

    Perché dare la preferenza proprio a lei?

    "Perché voglio andare a Roma per continuare la battaglia iniziata da Matteo Renzi, per portare avanti i temi forti come l'abolizione dei vitalizi, del finanziamento pubblico ai partiti, il dimezzamento dei parlamentari. Più saremo e maggiori saranno le possibilità di far passare queste idee".

     

    Quanto conta e come manterrà il rapporto con il territorio?

    "E' fondamentale e, purtroppo, non è mai stato preso in considerazione. Va completamente costruito partendo dalla garanzia di una presenza costante. Incontrando con continuità i rappresentanti delle istituzioni locali ma, soprattutto, i cittadini".

     

    Le tre priorità che si darebbe una volta a Roma…

    "Le dico senza classifica, perché sono tutte e tre allo stesso livello: restituzione della dignità alla politica e al mondo della scuola, facendo risplendere ruoli come quello degli insegnanti, bistrattato in questi anni; valorizzare il merito sulla raccomandazione; dare impulso al lavoro, per i giovani, per le donne, per chi l'ha perso".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...