spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 15 Giugno 2021
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Piccola Grande Toscana”: dal 30 aprile al 13 maggio nei tre punti vendita della Coop Mercatale

    A Mercatale, San Donato in Poggio, Barberino Val d'Elsa prodotti provenienti da piccole e medie aziende toscane che non sono presenti nella grande distribuzione: i dettagli

    MERCATALE (SAN CASCIANO) – Da venerdi 30 aprile a giovedi 13 maggio si svolgerà nei punti vendita della Coop Mercatale (Mercatale, San Donato in Poggio, Barberino Val d’Elsa) la prima offerta promozionale denominata “Piccola Grande Toscana”.

    Saranno proposti prodotti provenienti da piccole e medie aziende toscane.

    Prodotti che non sono presenti nella grande distribuzione, e che hanno un forte legame con il mondo produttivo del loro territorio.

    Tutte le referenze proposte sono frutto di attenta valutazione qualitativa da parte della commissione commerciale, guidata dal capo negozio Simone Messeri.

    • PASTA IN VARI FORMATI della Cooperativa Produttori Agricoli di Pieve di Santa Luce che utilizza la farina di grano coltivato dai soci della cooperativa nel territorio pisano.

    • BISCOTTI E TORTE FRESCHE dell’Azienda artigianale Le Delizie di Montepiano.

    • SPECIALITA’ SOTT’OLIO della linea Da Vinci.

    • VINI DELLA COSTA TOSCANA rosso,vermentino, rosè.

    Nessuna di esse fa parte dell’assortimento di base: si tratta quindi di prodotti che saranno (intanto) presenti in questo periodo specifico.

    La seconda iniziativa promozionale “Piccola Grande Toscana” avverrà fra circa due mesi con altre referenze che nel frattempo saranno selezionerate.

    (CONTENUTO SPONSORIZZATO)

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...