spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 15 Aprile 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Primarie Pd nel Chianti fiorentino: plebiscito Schlein-Fossi a Barberino Tavarnelle, Impruneta e Bagno a Ripoli

    Il "ticket" Bonaccini-Mercanti (segreteria nazionale e regionale) riesce a tenere meglio a Greve in Chianti (dove è maggioranza) e San Casciano

    CHIANTI FIORENTINO – Eccoli i dati del voto alle primarie del Partito democratico di domenica 26 febbraio nei comuni del Chianti fiorentino.

    Andiamo a vedere, nel dettaglio, come si è votato per l’elezione del segretario nazionale (la sfida fra Elly Schlein e Stefano Bonaccini, vinta dalla prima) e del segretario regionale (qui si confrontavano Emiliano Fossi, che sosteneva la mozione Schlein, e Valentina Mercanti, per la mozione Bonaccini, con la vittoria del primo).

    I cinque comuni presi in considerazione sono Bagno a Ripoli, Barberino Tavarnelle, Greve in Chianti, Impruneta, San Casciano.

    Dai dati, forniti dal Pd di area Chianti, viene fuori una vittoria di Elly Schlein con un risultato leggermente superiore al dato nazionale (Schlein 53,8%, Bonaccini 46,2%).

    A livello di area infatti, la nuova segretaria nazionale prende il 60%, mentre il presidente della Regione Emilia Romagna si ferma al 40%.

    Se andiamo a vedere i risultati nei singoli comuni, si vede che a Bagno a Ripoli, Barberino Tavarnelle e Impruneta c’è un vero e proprio plebiscito-Schlein (rispettivamente 65%, 62%, 71%).

    Solo a Greve in Chianti la neo segretaria nazionale del Pd prende meno voti di Bonaccini (48% contro 52%), mentre a San Casciano si attesta sul dato nazionale con il 54%.

    Venendo alla sfida per la segreteria regionale invece, dove c’è anche un impatto di schede bianche in alcuni comuni (nella tabella si riflette in qualche punto percentuale mancante su Barberino Tavarnelle, Greve in Chianti e San Casciano), il neo segretario Fossi prende tre punti percentuali in meno di Schlein (57% contro il 60%).

    Anche in questo caso Greve in Chianti premia maggiormente la mozione-Bonaccini (sostenuta, fra gli altri, a livello locale anche dai sindaci ndi Barberino Tavarnelle, Greve in Chianti, Impruneta, San Casciano, e dal consigliere regionale Massimiliano Pescini).

    Mentre San Casciano va in contro tendenza fra dato nazionale e dato regionale, con la vittoria di Mercanti.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

     

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...