spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 5 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Progetti del Cuore” dona un mezzo all’associazione di protezione civile La Racchetta

    Per le aree di San Casciano, Barberino Tavarnelle, Ferrone, Panzano in Chianti, disponibile un fiat Doblò attrezzato al supporto delle attività di protezione civile

    CHIANTI FIORENTINO – Si è tenuta venerdì 23 settembre in via delle Rose, a San Casciano, la cerimonia ufficiale di inaugurazione del nuovo mezzo di trasporto messo a disposizione all’associazione La Racchetta, Odv che da 50 anni opera concretamente per difendere e proteggere la natura.

    “”Progetti del Cuore” – spiegano i donatori del mezzo – taglia così il nastro di un altro importante traguardo raggiunto e renderà disponibile un nuovo Fiat doblò attrezzato, facendosi carico delle spese di gestione e mantenimento”.

    “Grazie alla partecipazione delle imprese locali – rimarcano – ognuna secondo le proprie possibilità, si è potuto portare a compimento questa “speciale” missione per la collettività”.

    La Racchetta avrà dunque a disposizione un prezioso strumento di lavoro a costo zero, per continuare a svolgere quotidianamente la propria missione.

    E garantire un supporto collaterale alle attività di protezione civile, operando in maniera tempestiva sugli antincendi boschivi.

    Per festeggiare l’arrivo del veicolo erano presenti il vicepresidente de La Racchetta Simone Innocenti, i volontari, le numerose famiglie beneficiarie del servizio e i titolari delle attività sostenitrici del progetto.

    “Questo mezzo sarà utilizzato per i servizi di Protezione Civile – spiega Innocenti – Sarà impegnato sul campo per operazioni antincendio, per spostare personale principalmente”.

    “Negli anni della pandemia – ricorda – nel 2020 e nel 2021 abbiamo lavorato tantissimo per la arginare il Covid, prodigandoci nel trasporto di materiale medico, farmaci, dispositivi di protezione ad uso personale”.

    “Il nostro impegno però – rilancia – è focalizzato sui servizi di Protezione Civile e sulle operazioni antincendio boschivo. Operiamo su un perimetro che va da San Casciano a Barberino Tavarnelle, da Ferrone a Panzano in Chianti”.

    “In tutto – conclude – disponiamo di 1.800 volontari in 32 sezioni. Il nostro è un servizio di tipo emergenziale, in un anno come questo abbiamo avuto moltissimi incendi e siamo stati parecchio coinvolti”.

    Tra i testimonials di “Progetti del Cuore” figurano nomi noti dello sport e dell’impegno sociale, tra cui Annalisa Minetti, Beppe Signori e Andrea Devicenzi: “Esempi di persone vere – viene sottolineato – piene di passione, campioni fortemente impegnati nel sociale, che sfidano ogni giorno i propri limiti e combattono contro i pregiudizi, mettendo la loro popolarità al servizio del prossimo”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua