giovedì 16 Luglio 2020
Altre aree

    La raccolta del Pd Chianti per l’ospedale di Ponte a Niccheri: 3.400 euro

    Collaborazione fra Unioni comunali di Barberino Tavarnelle, Bagno a Ripoli, Greve in Chianti, Impruneta, San Casciano

    CHIANTI FIORENTINO – “Lavorare insieme può consentire di raggiungere obiettivi sempre più grandi. Questa volta come Pd Chianti la collaborazione, sempre più forte, ha riguardato la solidarietà”.

    Lo dicono le 5 Unioni Comunali (Barberino Tavarnelle, San Casciano, Bagno a Ripoli, Greve in Chianti e Impruneta) che, spiegano, “si sono unite per raccogliere dai propri iscritti e simpatizzanti fondi per aiutare l’ospedale Santa Maria Annunziata in questa fase di emergenza sanitaria”.

    “Una raccolta fondi – sottolineano – che ha raggiunto la cifra di 3.400 euro e consentito di acquistare un ventilatore polmonare per la terapia intensiva, che arriverà la prossima settimana, oltre a poter fare una donazione alla Fondazione Osma”.

    C’è grande soddisfazione da parte di tutti e 5 i segretari. Un gesto di solidarietà che dimostra quanto siano straordinarie queste comunità: “Ora tutti insieme al lavoro, gomito a gomito con le amministrazioni comunali per trovare soluzioni e risposte anche per l’altra grave emergenza collegata: la crisi economica”.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...