spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 26 Novembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    La grande famiglia del cioccolato la presenta a Taste dal 9 all’11 marzo

    In onore dell’ultima nata in casa Pistocchi, Elisa, figlia di Claudio e Kritya Pistocchi, è stata creata una nuovissima torta al cioccolato, che verrà presentata all’ottava edizione di Taste di Firenze, dal 9 all'11 marzo alla Stazione Leopolda.

     

    La famosissima Torta Pistocchi (www.tortapistocchi.it), da quasi vent’anni sinonimo di torta al cioccolato all’insegna della purezza e dell’assoluta artigianalità, realizzata con cioccolato di primissima qualità (fino a sei tipi diversi di cioccolato), nel corso degli anni si è arricchita di diversi gusti dalla Classica, al Peperoncino, al Caffè, all’Amarene, agli Agrumi di Sicilia, Pere, Fragola, Cioccolato Bianco e Arance, e dal 9 marzo avrà una nuovissima versione ancora tutta top secret.

     

    "Una nuova torta esotica – racconta Claudio Pistocchi – come la piccola Elisa, che profuma di spezie rare e di succulenti frutti tropicali, gustosa ed intrigante, che vogliamo dedicare alla “dolcezza” che più d’ogni altra ci è venuta meglio in tanti anni di attività".

     

    La Famiglia Pistocchi si è affidata alla creatività della stilista Marina Mansanta per “vestire” la nuova Torta di Cioccolato. La stilista di Terranuova Bracciolini infatti ha creato il packaging dell’ultima creazione di casa Pistocchi. Il tutto naturalmente è segretissimo fino al 9 marzo, quando avverrà la presentazione ufficiale.

     

    Torta Pistocchi, garanzia di qualità nella pasticceria di alto livello, sceglie dunque una protagonista del mondo dell’Alta Moda come Marina Mansanta, per lo styling della nuova edizione della sua Torta. L’incontro tra i due brand è il risultato della consapevolezza che entrambi fanno del rispetto della tradizione e dell’esaltazione della qualità i loro punti di forza. Un tocco fashion che renderà ancora più esclusivo un prodotto già unico.

     

    «All’atelier di Marina Mansanta – continua Pistocchi – abbiamo affidato lo studio e la realizzazione di una confezione elegante, raffinata e “golosa”, proprio come sarà il prodotto al suo interno. Moda e cibo, due mondi solo all’apparenza distanti, che hanno invece molti punti in comune: la passione per le cose belle, la ricerca delle migliori materie prime, la maniacale cura per i dettagli e per le finiture, la passione dell’artigianalità unita alla forza del Made in Italy, la vicinanza territoriale e non ultima una sana voglia di fare e di fare bene".

     

    "Fossi stato un pittore – conclude – avrei creato un quadro, ma facendo torte di cioccolato…..Per amore! Per Elisa. Svelare il segreto della Torta esotica non mi è possibile, ma sono certo che ne resterete conquistati, come Elisa ha conquistato me, posso solo anticiparvi che siamo ai primi passi di un progetto ambizioso quindi restate sintonizzati, ne vedrete ed assaggerete delle belle! Intanto vi aspettiamo per un assaggio dal 9 di marzo".

     

    Torta Pistocchi tra l’altro ha vinto recentemente il GOLD per il suo Tartufo Classico Fondente (Classic Chocolate Truffle) all'edizione di International Chocolate Awards 2013. Tutte le Torte Pistocchi sono presenti in molti punti vendita a Firenze e colline fiorentine, da Sesto a Scandicci. Nella zona del Chianti si trova in alcuni selezionati punti vendita: a Strada in Chianti presso "La Dispensa", a Gaiole in Chianti presso "Le Cose Buone di Gaiole  in Chianti".

     

    di Cecilia Barbieri

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...









    I Cammini dell'Acqua