spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 8 Dicembre 2021
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Unicoop Firenze e Fondazione Il Cuore si scioglie: sabato 16 ottobre torna la raccolta alimenti

    Soci e clienti invitati a donare generi alimentari di prima necessità per le persone bisognose in 73 punti vendita, in collaborazione con Caritas e 200 associazioni

    CHIANTI FIORENTINO – Torna sabato 16 ottobre in 73 punti vendita di Unicoop Firenze la raccolta alimentare.

    Soci e clienti che si recheranno nei punti vendita della cooperativa troveranno uno speciale allestimento che metterà in evidenza i generi alimentari di base, quelli indispensabili per chi vive in condizioni di bisogno.

    Basterà metterli nel carrello e, dopo aver pagato la spesa alla cassa, lasciarli ai volontari che li destineranno alle persone in difficoltà sul territorio.

    La raccolta è organizzata in modo da rispettare tutte le misure anti-contagio attivate nei Coop.Fi. Elenco dei punti vendita e lista dei generi alimentari da donare sono disponibili su www.coopfirenze.it/alimentalasolidarieta.

    La raccolta alimentare è promossa da Unicoop Firenze insieme alla Fondazione Il Cuore si scioglie, con la collaborazione delle sezioni soci e delle oltre 200 associazioni che la cooperativa affianca nelle iniziative di contrasto all’emergenza alimentare.

    Saranno alcune centinaia i volontari coinvolti, insieme alle sezioni soci Coop sul territorio che da anni portano avanti con entusiasmo ed impegno le raccolte alimentari, come momenti di partecipazione e di sostegno a chi ha meno.

    La solidarietà della raccolta alimentare della Fondazione Il Cuore si scioglie è un intervento a kilometro zero che sostiene subito chi ha bisogno.

    Iprodotti donati da soci e clienti vengono direttamente ritirati dalle associazioni e dalle Caritas della regione, arrivando in questo modo in tempo record sulle tavole dei bisognosi, nelle mense solidali e negli empori della solidarietà.

    I generi alimentari richiesti sono olio, farina, pasta, riso, carne, tonno e legumi in scatola, biscotti, latte, prodotti per i bambini e di igiene personale.

    “Partecipare alla raccolta alimentare significa sostenere concretamente chi vive una situazione di disagio economico” affermano dalla Fondazione Il Cuore si scioglie.

    “La povertà alimentare – rimarcano – è la prima emergenza per tutti coloro che vivono per strada e per chi si trova in difficoltà, per aver perso il lavoro, la casa, per motivi di salute o altre vicissitudini sabato prossimo i volontari saranno in 73 punti vendita Coop.Fi, pronti a raccogliere quanto soci e clienti vorranno donare: un pacco di pasta, una scatola di legumi o una bottiglia di olio che immediatamente arriveranno a chi ha più bisogno. Ringraziamo già da ora tutti coloro che sosterranno l’iniziativa con il loro contributo”.

    Questi i punti vendita dove sarà possible donare

    Agliana, via Berlinguer – Arena Metato – Arezzo, viale Amendola – Arezzo via Veneto – Bagno a Ripoli, via delle Arti – Bagno a Ripoli, Ponte a Ema – Barberino di Mugello – Bientina – Borgo San Lorenzo, p.za Martin Luther King – Borgo a Buggiano – Calci – Caldine (Fiesole) – Calenzano – Campi Bisenzio – Cascina Centro dei Borghi, loc. Navacchio – Castelfiorentino – Castelfranco di Sotto – Certaldo – Colle di Val D’Elsa – Centro*Empoli, via Sanzio – Fiesole, loc. Caldine – Figline e Incisa Valdarno – Firenze, via Carlo del Prete – Firenze Coverciano – Firenze Gavinana, via Erbosa – Firenze Isolotto – Firenze Le Piagge – Firenze Madonnone – Firenze via Forlanini (Novoli) – Firenze, piazza Leopoldo – Firenze, Coop.fi temporaneo Ponte a Greve – Fucecchio, via Fucecchiello – Impruneta – Lamporecchio – Lastra a Signa, via S.Maria a Castagnolo – Lucca, viale Puccini – Lucca via di Tiglio – Marina di Pisa – Montecatini, loc. Massa e Cozzile – Monsummano Terme – Montelupo Fiorentino – Montemurlo – Montevarchi, via dell’Oleandro – Pistoia, viale Adua – Pisa, via Cisanello – Pisa Porta a Mare – Pontedera, via Terracini – Ponsacco – Parco*Prato, via delle Pleiadi – Pontassieve, piazza Alfredo e Carlo del Vivo – Poggibonsi, via Salceto – Poggibonsi via Trento – Quarrata – Rignano sull’Arno – Rufina – Sansepolcro – San Casciano in Val di Pesa – San Giovanni Valdarno – Santa Croce sull’Arno – San Miniato – Santa Maria a Monte – Scandicci, via Aleardi – Scandicci Vingone – Sesto F.no, viale Petrosa – Sesto Fiorentino, Il Neto – Signa – Siena Strada del Paradiso – Siena Via Cittadini – Tavarnelle – Tavarnuzze – Torre del Lago – Vecchiano – Vicchio – Volterra

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...