spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 10 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Varchi elettronici nei borghi e nelle piazze del Chianti fiorentino

    In arrivo un sistema di videosorveglianza contro gli accessi abusivi nei centri storici

    CHIANTI FIORENTINO – Sicurezza e controlli nei centri storici nelle piazze del Chianti fiorentino. Ammonta complessivamente a circa 120.000 euro l'investimento che l'Unione comunale del Chianti Fiorentino ha destinato all'installazione di varchi elettronici per il controllo degli accessi alle zone traffico limitate e aree pedonali di Barberino Tavarnelle, Greve in Chianti e San Casciano.

     

    “Il sistema – commenta Massimiliano Pescini, sindaco di San Casciano, in qualità di assessore alla polizia municipale dell'Unione comunale del Chianti Fiorentino  – consente di monitorare gli accessi e comminare sanzioni amministrative a chi accede abusivamente in queste aree”.

     

    Le telecamere sono connesse ad un centro di controllo, gestione e visualizzazione dove sarà operativo un software di gestione che consentirà di rilevare gli accessi non autorizzati.

     

    La polizia locale dell'Unione ha individuato le aree in ogni territorio. Nel centro storico di Greve in Chianti sarà sottoposta a controllo la zona di piazza Matteotti.

     

    A San Casciano i varchi saranno installati nel centro storico, racchiuso dalle mura medievali, mentre a Tavarnelle l'area in cui saranno collocati i varchi elettronici è quella del borgo medievale di San Donato in Poggio, il tratto nello specifico compreso tra Porta fiorentina e via del Giglio nella parte iniziale della strada.

     

    Per quanto riguarda il centro storico di Barberino le vie sorvegliate saranno via Francesco da Barberino, via Andrea da Barberino, via Vittorio Veneto e piazza Barberini.

     

    "È un sistema complesso – aggiunge Massimiliano Pescini – che interessa tutto il territorio chiantigiano ed è uno strumento fondamentale che contribuirà a rafforzare il controllo dei centri storici in funzione di una maggiore sicurezza che tuteli le nostre comunità".

     

    I sistemi sono composti da varchi elettronici e pannelli luminosi. Le telecamere sono omologate per la lettura delle targhe complete di memoria di bordo. Al momento è in corso la gara per l'affidamento dei lavori.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua