spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 13 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Zona Sud Est, Covid-19: contributo straordinario per l’affitto: ecco il bando

    Nei prossimi giorni si aprirà l'avviso pubblico per il sostegno al pagamento del canone di locazione

    BAGNO A RIPOLI – Covid-19: sta per aprirsi nei quattordici Comuni della Zona Fiorentina Sud Est il bando per il contributo straordinario all’affitto previsto dalla Regione Toscana.

     

    Una misura che ha l'obiettivo di supportare concretamente le famiglie che si trovano in difficoltà a causa dell’emergenza sanitaria provocata dal Coronavirus.

     

    La richiesta potrà essere effettuata a partire da giovedì 23 aprile per venti giorni fino al 13 maggio.

     

    Le modalità con cui presentare la propria candidatura saranno rese note nei prossimi giorni da ciascun Comune della Zona, tutte le informazioni e la domanda per partecipare saranno reperibili online sulle reti civiche delle singole amministrazioni (Bagno a Ripoli, Barberino Tavarnelle, Fiesole, Figline Incisa Valdarno, Greve in Chianti, Impruneta, Londa, Pelago, Pontassieve, Reggello, Rignano sull’Arno, Rufina, San Casciano, San Godenzo).

     

    I Comuni di Zona condivideranno criteri e requisiti per l'accesso della cittadinanza al contributo straordinario.

     

    Il provvedimento è rivolto a tutti quei lavoratori dipendenti e autonomi che a causa della crisi epidemiologica abbiano cessato, ridotto o sospeso la loro attività o il loro rapporto di lavoro, subendo una diminuzione del reddito del nucleo familiare pari almeno al 30% nel mese di marzo 2020 rispetto allo scorso anno.

     

    Per presentare domanda è necessario essere residenti sul territorio comunale, avere un valore Ise del nucleo familiare non superiore a 28.684,36 euro ed essere titolari di un regolare contratto di locazione a uso abitativo per l’alloggio in cui è posta la residenza.

     

    Non potranno fare richiesta i nuclei familiari già assegnatari degli alloggi Erp. Il contributo sarà calcolato sulla base del 50% del canone di locazione e, comunque, in misura non superiore a 300 euro mese per i Comuni ad alta tensione abitativa, e a 250 euro al mese per gli altri Comuni. Il contributo straordinario corrisponde a 3 mensilità successive a partire da aprile 2020.

     

    “Tutti i Comuni della Zona – spiega Francesco Casini, presidente della Conferenza dei sindaci della Zona Fiorentina Sud Est e sindaco di Bagno a Ripoli – hanno concordato sulla necessità di uniformare criteri e requisiti per l'assegnazione di questa misura straordinaria, per dare risposte ancora più chiare e dirette alla cittadinanza in questo momento di grande difficoltà. Nei giorni scorsi, dopo aver approvato questa misura straordinaria, la Regione ha abbassato al 30% la soglia del decremento del reddito necessaria per accedere al sostegno".

     

    "Una scelta condivisibile – conclude Casini – che ampia la platea degli aventi diritto e va incontro alle reali esigenze di tante famiglie che nel giro di un mese hanno visto stravolgersi le loro vite e la loro condizione economica. Una misura come questa diventa così importantissima per impedire che l'attuale crisi sanitaria possa generare un'emergenza sociale ancora più grave e profonda”.

    di REDAZIONE

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...