spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 2 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Orizzonte Malawi”: il 27 agosto in piazza Ricasoli tappa del tour benefico di danze e musica africana

    GAIOLE IN CHIANTI – L’Alleluya Band torna a Gaiole in Chianti per un concerto dalle sonorità africane e per portare il proprio aiuto alle popolazioni del Malawi.

     

    Martedì 27 agosto, alle 21, in piazza Ricasoli, infatti, è in programma “Life, Love, Joy”, uno spettacolo di cultura, musica e danze dal caldo cuore dell'Africa, organizzato dal Comune in collaborazione con Orizzonte Malawi Onlus e Chianti Basket di Gaiole.

     

    Anche quest’anno i proventi del tour 2013 saranno destinati a un progetto legato alle attività di “Andiamo Youth Cooperative Trust”, la cooperativa fondata da Padre Mario Pacifici, Missionario Monfortano. Prima del concerto, inoltre, alle 18 e sempre in piazza Ricasoli, si terrà il torneo dei bambini del Chianti Basket.

     

    Alleluya Band. Undici ragazzi e tre ragazze che continuano un’avventura iniziata oltre trenta anni fa nel sud del Malawi, a Balaka. Le loro canzoni parlano d’amore, di hiv-aids, di corruzione, di fede, di magia, della quotidinianità del paese, degli amici e dei villaggi. Reggae e rumba africana sono i generi predominanti del loro sound, ma forte è il legame con le loro tradizioni e l’influenza dei ritmi incalzanti tipici delle loro tribù precoloniali: ‘ngoni, chewa, yaho.

     
    Info. Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito www.alleluyaband.org oppure www.orizzontemalawi.org; scrivere all’indirizzo info@orizzontemalawi.org o chiamare il numero 335 7467947
     
     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...