spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 2 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    I primi appuntamenti domani, 20 giugno, organizzati nel capoluogo e a Casetta

    CASTELNUOVO BERARDENGA – L’amministrazione comunale di Castelnuovo Berardenga incontra i cittadini del capoluogo e delle frazioni per presentare il bilancio preventivo 2013.

     

    Nonostante lo slittamento del termine per l’approvazione dei bilanci comunali, gli amministratori hanno deciso di uscire quanto prima dall’esercizio provvisorio che impedisce una programmazione adeguata delle risorse.

     

    Come ogni anno, quindi, è stato organizzato un ciclo di appuntamenti per far conoscere e partecipare i cittadini ai programmi e alle scelte dell’amministrazione, e per spiegare come cambiano le entrate per i Comuni e le contraddizioni del sistema.

     

    Si parte domani, giovedì 20 giugno, alle 18, presso il Salone di Villa Chigi per i cittadini di Castelnuovo e di San Gusmè e, alle 21.15, presso il Circolo Arci di Casetta che accoglierà anche i residenti a Monteaperti.

     

    Si proseguirà, poi, la prossima settimana con l’appuntamento di martedì 25 giugno, alle ore 21.15, presso gli impianti di Quercegrossa che accoglierà anche i cittadini di La Ripa e Vagliagli e mercoledì 26 giugno, alle ore 21.15, presso la società Filarmonica di Pianella dove si riuniranno anche i residenti a Geggiano. 

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...