spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 8 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Altri spettacoli all’aperto fino al 15 luglio a Castelnuovo Berardenga, Castellina e Gaiole in Chianti

    CHIANTI SENESE – Circa 850 spettatori in tre serate da “tutto esaurito” e tanti giovani attori sul palcoscenico, pronti a raccogliere la tradizione del teatro popolare in ottava rima.

     

    E' questo il bilancio, più che positivo, con cui si è chiuso nei giorni scorsi l'edizione 2015 del Bruscello Storico, ospitato nella cornice del borgo di San Gusmè e interpretato dalla Compagnia del Bruscello di Castelnuovo Berardenga.

     

    La tre giorni dedicata al teatro popolare ha portato in scena un classico del calibro di “Romeo e Giulietta” (in foto), con un testo scritto da Giuseppe Scuto e diretto da Matteo Marsan.

     

    Il Bruscello Storico ha aperto anche quest'anno il Chianti Festival, la manifestazione culturale che animerà i Comuni di Castelnuovo Berardenga, Castellina in Chianti e Gaiole in Chianti con cinque spettacoli all'aperto, dal 6 al 15 luglio.

     

    Il prossimo appuntamento è in programma lunedì 6 luglio alle 22 a Gaiole in Chianti, in Piazza Ricasoli, con “Servillo/Girotto Mangalavite” che vedrà protagonisti Beppe Servillo, voce; Javier Girotto, al sax e Natalio Mangalavite, al pianoforte.

     

    Tre grandi e versatili personalità artistiche unite da culture musicali diverse e dalla capacità di improvvisazione.

     

    Il Chianti Festival è promosso dai Comuni coinvolti, in collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo. Il programma delle serate è disponibile sul sito www.toscanaspettacolo.it.

     

    “Il Bruscello Storico – commenta il sindaco di Castelnuovo Berardenga, Fabrizio Nepi – rappresenta un patrimonio importante per la nostra comunità e il nostro territorio, che vogliamo continuare a valorizzare tenendo conto del ruolo che ricopre sotto il profilo culturale e di aggregazione sociale".

     

    "Per questo motivo – precisa – anche quest'anno e nonostante risorse più limitate rispetto agli anni scorsi, abbiamo voluto sostenere la tradizione del teatro popolare in ottava rima e salutiamo con piacere la presenza sul palcoscenico di un numero sempre maggiore di giovani, pronti a raccogliere l'eredità dalle generazioni più mature e a integrarsi con loro attraverso il linguaggio della cultura e la passione per il proprio territorio e le sue tradizioni".

     

    "Accanto al Bruscello Storico – conclude – abbiamo rinnovato l'impegno culturale anche attraverso il Chianti Festival, insieme ad altri Comuni del Chianti e alla Fondazione Toscana Spettacolo”.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua