spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 27 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Castellina in Chianti celebra il patrono con la festa di San Fausto

    Domani, concerto della Schola Cantorum di Castellina in Chianti in memoria di Edoardo e Pamela, cittadini castellinesi scomparsi nei mesi scorsi

    CASTELLINA IN CHIANTI – Castellina in Chianti celebra il proprio patrono, San Fausto, con gli appuntamenti organizzati dal Comitato Festeggiamenti di San Fausto fino a domenica 18 settembre.

    Le iniziative contano sul patrocinio e il contributo dell’amministrazione comunale.

    Domani, sabato 17 settembre, alle ore 18 si svolgerà il Triduo di San Fausto con la Santa Messa nella Chiesa del Santissimo Salvatore.

    Mentre alle ore 21.30 la stessa chiesa ospiterà il concerto della Schola Cantorum di Castellina in Chianti in memoria di Edoardo e Pamela, cittadini castellinesi scomparsi nei mesi scorsi.

    Le celebrazioni riprenderanno domenica 18 settembre, alle ore 11, con la Santa Messa accompagnata dalle chitarre e continueranno alle ore 18 con la solenne celebrazione eucaristica in onore di San Fausto Martire, patrono di Castellina in Chianti.

    Presieduta dal cardinale Augusto Paolo Lojudice, Arcivescovo di Siena, Colle di Val d’Elsa, Montalcino e Vescovo di Montepulciano, Chiusi, Pienza.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...