spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Ville aperte nel Chianti” propone una giornata alla villa di Monaciano

    L'ultimo appuntamento in programma per il 30 ottobre, con visite guidate e degustazioni di vini

    CASTELNUOVO BERARDENGA – Si chiuderà alla Villa di Monaciano la rassegna "Ville aperte nel Chianti", promossa dal Comune di Castelnuovo Berardenga e dedicata alla scoperta di ville e residenze storiche del territorio.

     

    L’ultimo appuntamento è in programma domenica 30 ottobre, con accesso libero agli spazi esterni della Villa dalle ore 13 alle ore 17 e visite guidate del giardino alle ore 10 e alle ore 12, seguite da degustazione finale di vini di produzione locale. La tappa alla Villa di Monaciano chiuderà un’iniziativa molto partecipata, che nelle altre domeniche di ottobre ha coinvolto oltre 540 persone nella scoperta del Castello di Tornano, del Castello di Montalto e della Villa di Geggiano.

     

    La Villa di Monaciano è documentata fin dal XVIII secolo, anche se la struttura attuale è il risultato di un progetto di trasformazione dell'edificio avvenuto tra il 1870 e il 1885 circa, quando la proprietà apparteneva ad Alessandro Pucci Sansedoni, nobile senese residente a Firenze. Nello spirito di rinnovamento del gusto della Firenze dell'epoca, Alessandro Pucci Sansedoni costruì un complesso di villa e giardino innovativo, spostando la strada di accesso, demolendo le vecchie mura che circondavano il giardino e creando un parco romantico sullo stile di quelli che si stavano costruendo a Firenze sotto la guida dell'architetto Poggi e della famiglia dei giardinieri Pucci.

     

    Per partecipare a ‘Ville aperte nel Chianti’ è gradita la prenotazione, contattando l'Ufficio turistico di Castelnuovo Berardenga al numero 0577-351337 oppure all’indirizzo e-mail  ufficio.turistico@comune.castelnuovo.si.it

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...