spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 2 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Musiche dal Sud America, dall’Oriente e dall’Africa: ma si inizia con… “Il Bruscello”

    CHIANTI SENESE – Un festival di contaminazioni dove le tradizioni, i suoni e i profumi del Chianti si fondono con i ritmi e le parole del Centro e del Sud America fino alle sonorità orientali e africane.

     

    Si tratta dell’edizione 2013 del Chianti Festival, la manifestazione che da quindici anni anima l’estate nei comuni di Castellina in Chianti, Castelnuovo Berardenga, Gaiole in Chianti e Radda in Chianti e che torna dal 20 giugno al 16 luglio.

     

    Il Chianti Festival 2013, propone un ampio cartellone di eventi tra teatro e musica e aprirà con il “Bruscello Storico” di Castelnuovo Berardenga, evento di teatro popolare in cui la tradizione dell’ottava rima si mescola con interventi musicali contemporanei e allestimenti scenici di grande impatto visivo.

     

    Un ritorno al passato e alla tradizione che però, porta dall’altra parte del mondo, nel Centro e nel Sud America, dove una tradizione analoga è diffusissima (il repentismo) e dove i ritmi musicali si mescolano con la parola e con la rima. Giamaica, Cuba, Brasile, Argentina, fino a spingersi verso le sonorità medio orientali, africane e al loro incontro con il jazz: questi saranno i paesi che quest’anno il Chianti Festival “visiterà” grazie alla presenza di artisti e musicisti di grande rilievo.

     

    L’edizione del 2013, la XVII del Bruscello di Castelnuovo (in foto), prende spunto da un testo teatrale dell’inizio del ‘900 “Il Drago” di Evgenij Schwarz riadattato da Giuseppe Scuto, diretto da Matteo Marsan e interpretato dalla Compagnia del Bruscello di Castelnuovo Berardenga. I costumi sono realizzati da Laura Celesti e le scenografie da Alfiero Mini e Fabio Tiezzi.

     

    Da giovedì 20 a domenica 23 giugno, tutte le sere alle 21.30, presso il Parco di Villa Chigi a Castelnuovo Berardenga. I biglietti sono acquistabili la sera stessa, 10 euro intero e 8 euro ridotto. Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito www.cantierebruscello.it oppure telefonare al numero 335 6188690.

     

    Giovedì 27 giugno, Frank Raya a Rietine, nel comune di Gaiole in Chianti. Mercoledì 3 luglio, Gabin Dabiré group a Radda in Chianti. Venerdì 5 luglio, Vercia a Castellina in Chianti. Lunedì 8 luglio, Madera balza N. Mangalavite e M. Demuru a San Gusmè, nel comune di Castelnuovo Berardenga. Mercoledì 10 luglio, Mambì a Castellina in Chianti. Giovedì 11 luglio, Yabala a Vagliagli, nel comune di Castelnuovo Berardenga. Martedì 16 luglio, Whisky Trail in concerto, a Gaiole in Chianti. (tutti gli appuntamenti sono alle ore 21.30 e a ingresso libero).

     

    Per maggiori informazioni sul Chianti Festival è possibile telefonare ai numeri 0577351340-1 oppure visitare il sito internet www.chiantifestival.com o scrivere all’indirizzo info@chiantifestival.com.

     

    Il Chianti Festival è organizzato dai comuni di Castellina in Chianti; Castelnuovo Berardenga; Gaiole in Chianti e Radda in Chianti con il contributo di Regione Toscana, Provincia di Siena e ChiantiBanca.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...