spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 25 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    La commemorazione in programma sabato 13 luglio, dalle 17.20 a Villa Arceno

    CASTELNUOVO BERARDENGA – Sessantanove anni dal terribile eccidio nel podere di Villa Arceno a Palazzaccio.

     

    Tanti anni che però non cancellano il crudele gesto dei soldati tedeschi che hanno tolto la vita a nove civili, tutti donne e bambini, e che il Comune di Castelnuovo Berardenga ogni anno vuole ricordare. Sabato 13 luglio, dalle ore 17.20, infatti, si terrà la commemorazione dell’eccidio del 4 luglio 1944 a Palazzaccio, con la celebrazione della Santa Messa e la deposizione della corona al monumento.

     

    All’appuntamento, oltre all’amministrazione comunale castelnovina, interverrà anche il sindaco di Stazzema, Michele Silicani per un discorso celebrativo.

     

    Al termine della celebrazione una delegazione di autorità e associazioni partigiane si recherà al cimitero di San Gusmè per la deposizione di una corona al Cippo commemorativo delle vittime. L’appuntamento è organizzato dal Comune di Castelnuovo Berardenga e dal Comitato provinciale Anpi di Siena.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...