spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 28 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il rappresentante della giunta di Castellina sui temi di cultura e agricoltura

    Mercoledì 21 novembre torna un nuovo appuntamento con l’amministrazione comunale di Castellina in Chianti ai microfoni di Radio 3 Network.

     

    Ospite della puntata di “Dillo al sindaco” in onda dalle ore 9.15, sarà l’assessore alla cultura e all'agricoltura, Cosimo Ciampoli (in foto sopra), che interverrà sui percorsi presenti e futuri del Comune a sostegno dell'agricoltura locale, delle produzioni di eccellenza del territorio chiantigiano, della sostenibilità ambientale e dell'educazione alimentare.

     

    Nell’occasione, inoltre, l’assessore illustrerà il Premio Letterario Chianti e farà il punto sulla manifestazione di area “Chianti d’Autunno”, che, anche quest’anno, ha visto insieme gli otto comuni del Chianti senese e fiorentino e le due Province di Firenze e Siena.
     

    Gli ascoltatori potranno intervenire e fare domande all’assessore telefonando al numero 0577 980900, inviando una e-mail all’indirizzo diretta@radio3.net o un sms al numero 339 2560090, oppure lasciando un commento sulla pagina Facebook di Radio 3 Network. La radio, in onda sulla frequenza 91.70 Mhz, si può ascoltare anche in streaming, dal sito internet www.radio3.net.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...