spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 5 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il 30 luglio ultimo appuntamento con “Cinema alle Casce”: insieme al biglietto… un gelato!

    CASTELLINA IN CHIANTI – Si chiude con il grande regista italiano, Gabriele Salvatores, la rassegna “Cinema alle Casce” a Castellina in Chianti. Sarà, infatti, “Educazione siberiana”, ultimo capolavoro di Salvatores, il protagonista dell’appuntamento di martedì 30 luglio, alle 21.30, al Parco delle Casce. Il cast del film, tratto dal romanzo omonimo dello scrittore russo, Nicolai Lilin, vede tra i protagonisti Arnas Fedaravicius, Vilius Tumalavicius, Eleanor Tomlinson, Jonas Trukanas, Vitalji Porsnev.

     

    “Con questo appuntamento – commenta l’assessore alla cultura, Cosimo Ciampoli – chiudiamo la rassegna cinematografica con soddisfazione per gli alti numeri di partecipazione di pubblico registrati alle varie proiezioni. Il Cinema alle Casce si propone, ormai, come una delle iniziative estive a cui è maggiormente affezionata la comunità castellinese: certamente per la qualità delle opere proposte, ma anche per quel clima un pò romantico e un pò retrò che ci fa ancora apprezzare, nell’epoca della trasmissione digitale, il fascino della riproduzione analogica della pellicola”.

    IL FILM

     

    Oltre il fiume Nistrò vive una comunità singolare che educa i propri figli al crimine. Onesti con i più deboli e feroci con esercito e polizia, i siberiani pregano Dio e impugnano armi, predicando una violenza regolata da prescrizioni. Il crollo del Muro e del regime sovietico altera gli equilibri del loro mondo, corrotto rapidamente dall'aria dell'Ovest.

     

    Nel passaggio epocale che confronta e poi scontra la tradizione col cambiamento nascono e crescono Kolima e Gagarin, amici per la pelle e amici nel sangue. Ispirati e armati di picca da nonno Kuzja, vengono iniziati alle rapine e alla condivisione 'comunitaria' della refurtiva. Perché i siberiani non rubano per arricchirsi ma per sostenere la loro piccola società, premurosa con gli anziani e coi "voluti da Dio" come Xenja, giovane donna affetta da demenza.

     

    Figlia del medico locale, la ragazza è protetta da Kolima che ne è profondamente innamorato. Finito in carcere, ha sublimato quel sentimento in un tatuaggio, una tecnica di decorazione corporale che impara e affina sulla pelle dei galeotti. Diversi tatuaggi dopo, nonno Kuzja provvede alla sua scarcerazione per affidargli una missione importante, trovare l'uomo che ha abusato e picchiato la sua Xenja. Sarà l'inizio di una lunga caccia che lo costringerà ad arruolarsi nell'esercito, infrangendo codici e tradizioni.

    INFO

     

    Il costo del biglietto è di 5 euro e comprende la consumazione di un gelato artigianale preparato dalla gelateria “Antica Delizia” di Castellina in Chianti. In caso di maltempo, le proiezioni si terranno nella Sala Cinema del Circolo Italia.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...