spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 13 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Domani, sabato 11 maggio, i soci si riuniranno presso il Castello di Brolio

    La Federmanager ha scelto le colline chiantigiane di Gaiole in Chianti per l’assemblea dei soci. Domani, sabato 11 maggio, dalle 9.30, infatti, i manager del sindacato provinciale si riuniranno presso le Cantine Barone Ricasoli di Gaiole in Chianti per approvare il bilancio consuntivo del 2012 e per discutere la formazione continua dei dirigenti e delle problematiche del temporary manager.

     

    Nell’occasione, inoltre, si procederà al rinnovo del Consiglio direttivo e del Collegio dei revisori dei conti per il triennio 2013-2016. In serata gli iscritti al sindacato potranno visitare il Castello di Brolio e la sua suggestiva cantina e degustare i vini della Fattoria Barone Ricasoli presso l’Enoteca.
     

     

    “Siamo onorati di ospitare il sindacato nel nostro comune – commenta il primo cittadino di Gaiole in Chianti Michele Pescini – Il ruolo di Federmanager è molto importante per tutto il territorio senese, soprattutto in un periodo difficile e di crisi come quello che stiamo vivendo. E’ necessario trovare soluzioni condivise alle difficoltà, non solo economiche ma anche burocratiche, che siamo chiamati ad affrontare e per una reale ripresa che sia anche sociale. Per farlo dobbiamo continuare e rafforzare il confronto e la collaborazione tra gli organismi economici e le istituzioni del territorio”.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...