mercoledì 12 Agosto 2020
Altre aree

    “Furto di capperi, piante comprese, a Guistrigona (Castelnuovo B.ga): no, non andrà tutto bene…”

    "Se qualche manina fatata arriva con paniere, munita di forbici per recidere le piante e spennarle dal frutto con calma, è segno che teste e speranze, sono da riporre"

    Furto di capperi a Guistrigona.

    Andrà anche tutto bene, ma se da muri in mattone fine ottocentesco, su cui i proprietari hanno immesso del seme di cappero per renderli ancora più pregevoli con i fiori bianchi e violacei, (prima che diventino capperi da sale o da aceto), qualche manina fatata arriva con paniere, munita di forbici per recidere le piante e spennarle dal frutto con calma, è segno che teste e speranze, sono da riporre.

    Se per proteggerle da qualche marrano, si deve arrivare a mettere in atto la video sorveglianza.

    Andrea Pagliantini

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Scrivi anche tu... al Gazzettino del Chianti!

    Devi segnalare un disservizio? Contattare la nostra redazione? Scrivere una lettera al direttore? Dire semplicemente la tua? Puoi farlo anzi... devi!

    Scrivici una mail a: [email protected]

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino