martedì 11 Agosto 2020
Altre aree

    Gaiole in Chianti: da mercoledì 8 luglio riaprono i parchi gioco per bambini

    Dopo il parco di Lecchi che ha riaperto qualche giorno fa, dall’8 luglio sarà la volta di quelli di Gaiole in Chianti, Rietine, Castagnoli, Monti e Montegrossi

    GAIOLE IN CHIANTI – Da mercoledì 8 luglio, il Comune di Gaiole in Chianti, con la collaborazione di cittadini e associazioni riapre i parchi gioco del territorio comunale, che erano stati chiusi in seguito alle disposizioni per il contrasto alla diffusione del Covid-19.

    Dopo il parco di Lecchi che ha riaperto qualche giorno fa, dall’8 luglio sarà la volta di quelli di Gaiole in Chianti, Rietine, Castagnoli, Monti e Montegrossi.

    Si raccomanda di seguire le linee guida per la fruizione dei giardini e delle aree attrezzate: i bambini devono essere accompagnati da una persona adulta, la quale vigilerà sulla loro attività e sul rispetto delle distanze di sicurezza intra-personale.

    La mascherina di protezione delle vie aeree deve essere utilizzata da genitori, accompagnatori ed eventuale personale e dai bambini e ragazzi sopra i 6 anni di età.

    I genitori sono invitati all’auto-monitoraggio delle condizioni di salute proprie e dei propri bambini.

    Non sono ammessi assembramenti e comunque i soggetti dovranno mantenere la distanza di sicurezza, almeno che non siano dello stesso nucleo familiare o conviventi.

    Si consiglia una persona per panchina, almeno che non siano membri dello stesso nucleo familiare.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino