spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 26 Febbraio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Incendio a Pievasciata domato nel tardo pomeriggio: vanno in fumo 3/4 ettari di vigneto

    Partito da una vigna, si è esteso al bosco circostante. Per spegnerlo 30 persone e due elicotteri della Regione

    PIEVASCIATA (CASTELNUOVO BERARDENGA) – Fiamme fra vigne e bosco a Pievasciata, nel comune di Castelnuovo Berardenga, fra Vagliagli e Siena.

     

    Incendio che è partito, come detto, da una vigna e poi ha preso il bosco, agevolato dalla campagna orami arsa dalla siccità e dal vento.

     

    Sul posto due elicotteri (partiti dalla stazione di Monticiano) della Regione Toscana, attivati verso le 17.15.

     

    L'INCENDIO – Le operazioni di spegnimento

     

    Oltre a vigili del fuoco, carabinieri forestali, carabinieri e volontari dei gruppi anti incendio boschivo (La Racchetta e Protezione Civile), per un totale di circa 30 persone.

     

    La segnalazione è partita attorno alle 16.15. Anche il sindaco di Castelnuovo Berardenga, Fabrizio Nepi si è recato sul posto.

     

    Le fiamme sono state domate del tardo pomeriggio: il bilancio parla di 3/4 ettari di vigneto andati in fumo.

     

    LE FIAMME – Nel pomeriggio di domenica 27 agosto a Pievasciata

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...