spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 28 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il 4 e il 5 gennaio si esibiscono gli studenti (italiani e stranieri) del Masterclass

    Un concerto lirico all’insegna dei grandi classici e delle canzoni popolari italiane darà l’arrivederci alle festività natalizie a Castelnuovo Berardenga e a Gaiole in Chianti.

     

    Domani, venerdì 4 gennaio alle 21.15 al Teatro Alfieri di Castelnuovo e sabato 5 gennaio alle ore 21.15 presso le Ex-cantine Ricasoli di Gaiole, infatti, gli studenti italiani e stranieri del Masterclass Internazionale di Canto Lirico di Celle sul Rigo si esibiranno in una speciale serata animata da repertori da camera, duetti e pezzi di insieme su brani classici di Mozart, Puccini, Rossini e di tanti altri maestri fino alle tradizionali canzoni popolari che hanno fatto la storia dell’Italia.
     

    Sul palco saliranno Allan Rizzetti, baritono; Aida Chiucini Manouchehrpour, soprano; Jadid Saadat, tenore; Paolo Breda Bulgherini, baritono; Caterina Rufo, soprano; Daniele Nicola, basso e il pianista Emanuele Leomporri e il coordinatore del progetto e factotum, Giampiero Chiucini.

     

    La serata è organizzata da “Lo Stanzone delle Apparizioni” e dall’associazione musicale “Opera in – Celle”. Per informazioni sull’appuntamento a Castelnuovo è possibile chiamare il numero 0577351303 dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30 oppure visitare il sito internet www.teatrovittorioalfieri.com, mentre per quello in programma a Gaiole è possibile chiamare il 3356188690.
     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...