spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 6 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Castellina: Matteo, bambino di dieci anni di Figline, ha staccato il diecimillesimo biglietto

    CASTELLINA IN CHIANTI – Boom di visitatori nel 2013 per il Museo Archeologico del Chianti Senese che a fine ottobre, con ben due mesi di anticipo rispetto alla fine dell’anno, ha raggiunto quota 10 mila. Il record precedente era del 2011, quando erano state contate 10.031 presenze.

     

    Ad aver avuto l’onore di vedersi staccato il diecimillesimo biglietto è stato Matteo, un bambino di Figline Val d'Arno, accompagnato dai genitori in visita a Castellina per una gita domenicale. Matteo ha ricevuto con entusiasmo l'omaggio che gli è stato fatto dal personale, una borsa del Museo contenente alcuni gadget e un libro su Castellina in Chianti.

     

    “Si tratta – commenta il sindaco Marcello Bonechi – di un importante traguardo che è stato raggiunto soprattutto grazie alla forte sinergia  tra l’amministrazione comunale, il direttore Marco Firmati e la Società Cooperativa Archeologica Ara che gestisce il servizio museale dal 2010: un lavoro di squadra contraddistinto dal riconoscimento e dal rispetto dei rispettivi ruoli, dedizione e professionalità diffuse, nonché da una intesa costruttiva nei rapporti interpersonali. Alla luce di tutto questo, siamo ben felici di aver potuto prorogare, proprio lo scorso settembre, l’affidamento per i prossimi tre anni”. 

     

    “Con un lavoro attento e costante ­­- aggiunge l’assessore alla cultura, Cosimo Ciampoli – di programmazione di attività e contenuti, il nostro Museo propone temi non solo strettamente legati all’approfondimento archeologico, ma, partendo da questo e in termini più complessivi, alle caratteristiche identitarie del territorio chiantigiano".

     

    "Dopo le importanti mostre “Symposion” e “Sull’Olio” in collaborazione con il Consorzio Chianti Classico – ricorda – che hanno riscosso interesse e partecipazione di pubblico, il prossimo investimento consiste nel restauro e nella musealizzazione del currus di Montecalvario, in programma nei prossimi mesi, che permetterà un ulteriore valorizzazione del percorso espositivo permanente e, quindi, sempre maggiori presenze”.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...