spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 13 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Polo termale della Valdambra, c’è l’accordo per dare il via ai lavori

    I sindaci di Castelnuovo e di Bucine: "Una grande opportunità per lo sviluppo economico del territorio"

    CASTELNUOVO BERARDENGA – E' stato finalmente siglato il protocollo di intesa per la realizzazione del “ Polo termale della Valdambra” frutto di un lavoro di approfondimento e di messa a punto delle condizioni e dei requisiti amministrativi ed urbanistici tra i Comuni di Castelnuovo Berardenga, di Bucine e con la partecipazione della società Rivoira Spa, titolare delle concessioni rilasciate dalla Regione Toscana per lo sfruttamento del giacimento di anidride carbonica e per lo sfruttamento del giacimento di acque termali in prossimità del torrente Ambra nel territorio del comune di Castelnuovo Berardenga, e con il supporto tecnico e giuridico della Regione Toscana.

     

    Un obiettivo di legislatura che i due comuni, concordemente, avevano individuato nel proprio programma di attività.

     

    Commentano i sindaci, Fabrizio Nepi del Comune di Castelnuovo Berardenga e Pietro Tanzini del Comune di Bucine: “Abbiamo costruito una grande opportunità per lo sviluppo economico e sociale dei nostri territori e ci auguriamo che questa scommessa possa essere sfruttata con iniziative e progettualità per la realizzazione di impianti e servizi termali in grado di soddisfare le molteplici esigenze della collettività, ovvero alla portata di tutte le categorie di utenti".

     

    "La forza attrattiva dei nostri territori – continuano i sindaci – che hanno caratteristiche omogenee non solo dal punto di vista ambientale, ma anche per la quantità e qualità dei servizi di accoglienza offerti, rappresenta un punto di forza strategica anche per l’offerta termale. L’evidenza di questa sinergia si è resa particolarmente evidente  in occasione dei recenti campionati europei di polo svoltisi nel mese di settembre scorso negli impianti del Polo Club Vas La Martina a Pietraviva; la disponibilità di un’offerta di strutture di accoglienza sia di alto livello (Badia a Monastero) sia di strutture agrituristiche a conduzione familiare, di media  e piccola dimensione, grazie all’alto livello di integrazione  raggiunto ha corrisposto in modo adeguato alla domanda".

     

    Al fine di rendere fattibile il percorso avviato, il protocollo di intesa per la realizzazione del “Polo termale della Valdambra” prevede un dettagliato calendario di impegni ed adempimenti che vanno dalla predisposizione di un piano di utilizzo della risorsa idrica termale, ripartendo la portata di concessione rispetto alla dimensione dei futuri stabilimenti, alla presentazione dei progetti definitivi e del piano industriale di sfruttamento della risorsa.

     

    Allo stesso tempo è prevista la definizione di uno schema di contratto tra le parti concessionarie dello sfruttamento della CO2 e della risorsa termale con i soggetti utilizzatori delle acque. Ed infine: una cabina di regia, costituita da un rappresentante per ciascuna delle parti interessate, dovrà supervisionare lo stato di avanzamento del protocollo di intesa.

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...