spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 2 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Castelnuovo: procedura riaperta per consentire a imprese e cittadini di presentare i documenti

    CASTELNUOVO BERARDENGA – Sono on line su www.comune.castelnuovo-berardenga.si.it i nuovi moduli per la richiesta danni, a seguito dell'evento alluvionale del 21 ottobre scorso.

     

    La procedura è stata riaperta fino al 9 febbraio per consentire ai cittadini e alle imprese che, ancora non lo avessero fatto, di presentare le segnalazioni per danni ad abitazioni private e alle attività economiche e produttive.

     

    Per coloro che hanno già inviato la segnalazione danni sui modelli regionali, nelle settimane scorse, sarà sufficiente aggiungere la pagina di integrazione alla sezione del sito www.comune.castelnuovo-berardenga.si.it, alla Sezione Bandi, Concorsi e Gare. 

     

    Il Comune informa che il Ministero per lo sviluppo economico non ha previsto rimborsi per danni ad automobili e motoveicoli e che la Regione Toscana potrà valutare di stanziare risorse dedicate solo in un secondo momento. I nuclei familiari che hanno segnalato danni alla proprie abitazioni con un ISEE inferiore a 36 mila euro annuo dovranno allegare la documentazione del reddito.

     

    Le aziende che hanno segnalato danni possono usufruire delle agevolazioni e, come previsto dalla delibera della Regione Toscana n.1034 del 2 dicembre scorso possono richiedere un eventuale differimento di rata di mutuo in scadenza.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...