spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 28 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    A febbraio 2014 il Comune alla trasmissione di Rai Due: si fanno i provini

    CASTELNUOVO BERARDENGA – A febbraio 2014 il Comune di Castelnuovo Berardenga parteciperà a “Mezzogiorno in Famiglia”, il programma televisivo in onda, ogni sabato e domenica, su Rai Due.

     

    Il programma vede protagonisti i comuni d'Italia per vincere, nell’ultima puntata, uno scuolabus attraverso gare di abilità e momenti di spettacolo (clicca qui per le info).

     

    Il Comune di Castelnuovo Berardenga sta cercando 12 persone maggiorenni, sei uomini e sei donne tra i 18 e i 30 anni, residenti a Castelnuovo Berardenga per fare parte della squadra che rappresenterà il paese.

     

    I ragazzi dovranno affrontare le prove di abilità previste nel programma televisivo che si svolgerà in diretta da piazza Marconi.

     

    Nella squadra dovranno inoltre esserci una persona di cultura medio-alta per i giochi di cultura generale; una persona, uomo o donna, che sappia cantare a ottimo livello musica leggera italiana e una coppia di ballerini professionisti.

     

    La scelta dei concorrenti verrà fatta dagli autori di Rai2 sulla base di provini che si svolgeranno nelle prossime settimane. Chi fosse interessato può rivolgersi alla segreteria del sindaco al numero 0577 – 351303.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...