spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 27 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    L’iniziativa fa parte della rassegna Bibliofeste: in programma sabato 9 novembre dalle 10.30

    CASTELNUOVO BERARDENGA – A novembre tornano le iniziative organizzate dalla biblioteca comunale di Castelnuovo Berardenga nell'ambito della rassegna Bibliofeste.

     

    Sabato 9 novembre, dalle 10.30 alle 12, presso il Museo del Paesaggio si svolgerà il laboratorio "Tanaliberatutti" con giochi e storie dedicate alle celebrazioni della Giornata mondiale dell'infanzia che si svolge in tutto il mondo il 20 novembre.

     

    L'evento, rivolto a tutti i bambini dai 5 anni in su, è organizzato del Comune di Castelnuovo Berardenga. L'ingresso all'iniziativa è gratuito, mentre, per qualsiasi ulteriore informazione è possibile inviare un'email all'indirizzo di posta elettronica biblioteca@comune.castelnuovo.si.it, oppure telefonare al 340.5163211.

     

    "Abbiamo scelto di organizzare un laboratorio per bambini – spiega Annalisa Giovani, assessore alla cultura  – per ricordare la Giornata internazionale dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza e quanto sancito dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, a New York, per la prima volta il 20 novembre 1989. La Convenzione cambiò sostanzialmente il modo di vedere i bambini dal punto di vista giuridico. Divennero soggetti di diritti e non più semplice oggetto di tutela e protezione".

     

    "Ai diritti riconosciuti universalmente – conclude – come quelli al nome, alla sopravvivenza, alla salute e all'istruzione, ne furono affiancati una serie di nuova concezione. La Convenzione, infatti, riconosce per il bambino il diritto all'identità legale, al rispetto della sua riservatezza e della sua libertà di espressione".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...