spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 3 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il ragazzo giocava nella “Valentino Mazzola 1995”: l’addio nel marzo scorso

    CASTELNUOVO BERARDENGA – Un appuntamento di sport e beneficienza per ricordare Matteo Sampieri, terzino della squadra di calcio provinciale “Valentino Mazzola”, scomparso nel marzo scorso.

     

    E’ quello organizzato per domenica 9 giugno, alle 16.30, presso il campo sportivo di Cerchiaia a Siena e che vedrà protagoniste le squadre “Valentino Mazzola 1995”, l’“Asta Taverne – Juniores” e la “Valentino Mazzola – Juniores”.-

     

    Sarà anche l’occasione per raccogliere fondi a favore della famiglia di Matteo, di San Gusmè, che durante i due anni di malattia del ragazzo ha dovuto sostenere ingenti spese per le cure mediche.

     

    "Matteo – racconta Luca Biliotti, suo ex allenatore – era un ragazzo, classe 1995, residente a San Gusmè, che amava giocare a calcio e che ha militato nelle varie squadre di Siena e provincia sin da bambino. Durante la stagione sportiva 2010 – 2011 ha vinto il campionato degli allievi B provinciale con il Mazzola, nel ruolo di terzino destro e sinistro ma, all'occorrenza, sapeva tenere bene anche il centrocampo".

     

    "Era un ragazzo molto apprezzato e stimato da tutti – conclude – non solo come calciatore ma come uomo, per la sua grande personalità e lo spirito di sacrificio che ha sempre dimostrato nella squadra e nella vita”.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua