spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 2 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Chianti Economic Forum, presentata l’edizione 2023: si terrà il 3 febbraio alle Cantine Antinori al Bargino

    "L'obiettivo è di portare il dibattito riguardante la transizione verde sul piano locale, verso un uso più efficiente e consapevole delle risorse e dell'energia"

    CHIANTI – Presentata ufficialmente, in consiglio regionale della Toscana, l’edizione 2023 del Chianti Economic Forum.

    Alla presenza del presidente del consiglio regionale, Antonio Mazzeo, del consigliere regionale Massimiliano Pescini e, per Chianti Economic Forum, del responsabile organizzazione Davide Borghi.

    “L’obiettivo del Chianti Economic Forum – dicono dal CEF – che si terrà nel pomeriggio del 3 febbraio alla Cantina Antinori nel Chianti Classico è di portare il dibattito riguardante la transizione verde sul piano locale”.

    “Una transizione – rimarcano – verso un uso più efficiente e consapevole delle risorse e dell’energia basato principalmente su fonti rinnovabili e principi di economia sostenibile e circolare che dovranno anche essere conciliati con le caratteristiche del territorio, prima fra tutte il suo capitale umano e sociale”.

    “Per riuscire a trovare strategie concertate di implementazione della transizione verde – dicono dal CEF – servono occasioni di dialogo e riflessione comuni e quanto più possibile partecipate dalle compagini sociali presenti sul territorio”.

    “Questa è la mission del Chianti Economic Forum – affermano – un’associazione senza scopo di lucro che si ripropone di facilitare e promuovere l’interazione ed il confronto tra i vari attori socio-economici che hanno a cuore lo sviluppo economico del Chianti creando opportunità di discussione e confronto su grandi tematiche intersettoriali e favorendo la comprensione dei trend e dei cambiamenti che influenzano il mercato e l’economia, sia locale che globale”.

    Da sinistra, Massimiliano Pescini, Antonio Mazzeo, Davide Borghi

    “Proprio con questi obiettivi – annunciano – economisti, esperti del settore, amministratori locali, ed imprenditore si confronteranno in occasione della tavola rotonda che si terrà a partire dalle 14. Alle 16.15, inizierà l’assemblea plenaria aperta al pubblico e che vedrà come primo ospite il professor Enrico Giovannini, portavoce dell’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASVIS), professore di statistica economica all’Università di Roma “Tor Vergata”, già Ministro delle Infrastrutture e Mobilità Sostenibile (2021-2022)”.

    Giovannini sarà intervistato da Sara Mariani (giornalista Rai Tre) sul ruolo della sostenibilità per lo sviluppo locale e sulle sfide che la governance del territorio si troverà ad affrontare in futuro.

    A seguire, vi saranno singoli interventi in cui saranno presentate alcune iniziative imprenditoriali nate in Toscana e che hanno fatto della sostenibilità ambientale il punto di forza delle loro strategie di sviluppo.

    Durante il Forum vi sarà anche la premiazione del premio ChiantiTesi, un premio per tesi di laurea magistrale volto a sostenere, analizzare e valorizzare lo sviluppo delle economie locali, progetto nato grazie alla collaborazione tra ChiantiBanca e Chianti Economic Forum.

    “Un premio – tengono a dire da CEF – ai giovani che studiano e si impegnano per trovare, analizzare e sviluppare nuovi modelli economico-sociali di sviluppo locale, sostenibile e inclusivo e che legano lo sviluppo internazionale a quello locale”.

    Per concludere, all’interno del dibattito dal titolo “Energie per il Futuro: Risorse Locali per Sviluppo & Benessere” sarà ospite fra gli altri, anche il presidente del consiglio regionale Mazzeo, “che contribuirà – dicono da CEF – alla discussione su come declinare sul nostro territorio le iniziative sulla transizione energetica partendo dal Progetto Toscana 2050”.

    “Obiettivo comune al nostro – concludono da Chianti Economic Forum – è quello di agire adesso per dare alle future generazioni una regione che sia adatta ad affrontare le nuove sfide e sia ricca di opportunità”.

    Per maggiori informazioni e per registrarsi all’evento è possibile collegarsi al sito www.chiantieconomicforum.org o scrivere sui social Facebook e LinkedIn dell’associazione Chianti Economic Forum o all’email info@chiantieconomicforum.org.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...