spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 21 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Ti piace scrivere? Vivi nel territorio? Il Gazzettino del Chianti seleziona nuovi collaboratori

    Cerchiamo ragazze e ragazzi che abbiano la voglia di intraprendere un vero e serio percorso giornalistico: ecco come proporsi

    CHIANTI – Nell’ottica di ulteriore consolidamento e sviluppo del giornale, Il Gazzettino del Chianti e delle colline fiorentine (qui puoi leggere chi siamo) seleziona nuovi collaboratori sul territorio.

    Il principale requisito richiesto è vivere nel territorio che si racconta. Conoscerne le sfaccettature, le caratteristiche, le persone. Apprezzarlo e amarlo (come lo amiamo noi…). E avere (ovviamente) il tempo da dedicare a questa attività.

    Cerchiamo ragazze e ragazzi che abbiano la voglia di intraprendere un vero e serio percorso giornalistico. Insomma, che vogliano provare a capire se il mestiere di giornalista fa per loro.

    E poi, ovviamente, voglia di raccontare, di scrivere, tanta curiosità. E, nel caso si sia alle prime armi, voglia di imparare.

    Cronaca, storie e persone, problemi e “colore”, identità e futuro … . C’è tanto da conoscere, scrivere e raccontare.

    Questi in particolare i territori nei quali siamo alla ricerca di persone da inserire nel nostro organico.

    Bagno a Ripoli (Grassina, Antella…), Barberino Tavarnelle (Sambuca, San Donato in Poggio…), Greve in Chianti (Strada, Panzano, San Polo…), Impruneta (Tavarnuzze…).

    Potete inviarci una mail a redazione@gazzettinodelchianti.it, raccontandoci in breve chi siete, dove vivete, di cosa vi piace (o piacerebbe) scrivere… .

    Per un primo contatto al quale seguirà eventualmente un incontro.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...