spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 23 Aprile 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Una buona Pasqua con la ricetta dello chef Matia Barciulli… per i lettori del Gazzettino del Chianti

    Ecco il Risotto al Ragù bianco di Agnello e Asparagi: se non gradite l'agnello potete sostituirlo, se non gradite il riso... una tagliatella ci sta benissimo!

    CHIANTI – Riceviamo, e con immenso piacere pubblichiamo, una ricetta da parte di Matia Barciulli.

    Chef, sancascianese, personaggio di riferimento della ristorazione nel nostro territorio (e non solo), persona sempre pronta a prendere la vita con un sorriso e voglia di costruire.

    Cari amici del Gazzettino e soprattutto tu, egregio direttore,

    In questi anni ho sempre sentito la vostra vicinanza e il vostro calore, e per questo vi ringrazio di cuore.

    Le nostre vite sono costellate da momenti difficili, che ci mettono alla prova, oppure si tratta semplicemente della spietata crudeltà della vita, di fronte alla quale non possiamo trovare ragione, perché a volte semplicemente non c’è.

    Da babbo, le cupe notizie che quotidianamente invadono le nostre vite mi pongono di fronte al futuro che stiamo plasmando per i nostri bambini, e ciò mi inquieta profondamente.

    È per questo che ho deciso di non cedere a una retorica che non mi appartiene, ma piuttosto di cogliere il significato della rinascita che emerge dal torpore invernale della natura, con il suo risveglio e il rinnovato sbocciare della sua forza vitale.

    Pasqua porta con sé tanti significati, ed ognuno ne attinga liberamente nella declinazione più aderente al suo essere.

    Pertanto, ho pensato di condividere con voi un’idea per le prossime festività pasquali: una ricetta che vede l’agnello e gli asparagi come ingredienti principali.

    Chi non gradisce la carne potrà comunque realizzare la ricetta senza di essa, ottenendo un piatto gustoso ma differente.

    Iniziamo tagliando 200 grammi di agnello a cubetti (con questa ricetta potete utilizzare tutte quelle parti che di solito “icchè ci fò apparte le costoline?”), eliminando le parti grasse, quindi passiamolo nella farina e saltiamolo in padella con olio caldo.

    Nel frattempo, tagliamo a piccoli dadini una carota, del sedano e una cipolla bianca, mettiamo le verdure in pentola facendole rosolare bene con olio, salvia ed alloro.

    Una volta pronte, aggiungiamo l’agnello rosolato, sfumiamo con il vino bianco e facciamo cuocere a fuoco lento per circa 40 minuti, aiutando la salsa con del brodo.

    Tritiamo finemente lo scalogno e lo mettiamo in un pentolino con del rosmarino tritato e dell’olio, facciamolo rosolare finché lo scalogno diventa dorato, quindi aggiungiamo i gambi degli asparagi pelati alla base (sì proprio con il pelapatate) e tagliati a piccole rondelle, facciamoli appassire bene e aggiungiamo il riso e tostiamolo bene.

    Iniziamo la cottura con il brodo, dopo circa cinque minuti aggiungiamo il ragù bianco di agnello e le punte di asparagi crude. A cottura ultimata mantechiamo con olio e parmigiano.

    E abbiamo così il nostro Risotto al Ragù bianco di Agnello e Asparagi. Se non gradite il riso, una tagliatella ci sta benissimo.

    Non resta che augurare una dolcissima Pasqua a tutti!!!

    Matia Barciulli

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...