spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 14 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    VIDEO / Che vendemmia sarà? Lo abbiamo chiesto al presidente del Consorzio Vino Chianti Classico

    Giovanni Manetti: "Dita incrociate, ma potenzialmente molto bene, è una vendemmia molto buona. Dipende tutto da quello che accadrà nei prossimi giorni"

    CHIANTI – Gli scongiuri, come sempre, sono d’obbligo. Perché fino a quando le uve non saranno tutte in cantina non si possono fare previsioni.

    Ma in occasione della Granfondo del Chianti Classico, alla partenza da Radda in Chianti, abbiamo chiesto al presidente del Consorzio Vino Chianti Classico, Giovanni Manetti, qualche sensazione sulla vendemmia 2021.

    Tenuta da ciclista e forma invidiabile, Manetti era alla partenza dei 102 km insieme ai quasi 800 partecipanti.

    E pochi minuti prima dello start ci ha dato il suo parere su questa annata 2021 per i vini del Gallo Nero.

    “Dita incrociate – ha premesso Manetti – ma potenzialmente molto bene, è una vendemmia molto buona”.

    Certo, ha tenuto a precisare, “dipende tutto da quello che accadrà nei prossimi giorni (dal punto di vista del meteo, n.d.r.)”.

    “Faremo un ottimo vino – ha proseguito – anche se un po’ meno come quantità: le note vicende dalla gelata dopo Pasqua e il caldo di Ferragosto hanno ridotto un po’ la quantità”.

    “Ma la qualità – ha concluso il presidente del Consorzio Vino Chianti Classico – sono sicuro che verrà fuori alla grande”.

    @RIPRODUZIONE 

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...