spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    San Casciano, investito un 79enne in via del Cassero: portato in ospedale in codice giallo

    Quel tratto di strada del centro storico oggi era eccezionalmente a doppio senso di marcia per le modifiche dovute al Carnevale Medievale Sancascianese

    SAN CASCIANO – Un uomo, di 79 anni, è stato investito da un’auto poco dopo le 19 di oggi, domenica 7 aprile, nel centro storico di San Casciano.

    L’impatto fra il pedone e l’auto è avvenuto all’inizio del via del Cassero, dove si inizia a “salire” da via IV Novembre verso piazza Cavour.

    Via del Cassero che, in quel tratto, oggi era eccezionalmente a doppio senso nell’ambito delle modifiche al traffico dovute all’organizzazione del Carnevale Medievale.

    L’uomo stava procedendo a piedi insieme alla moglie quando è stato colpito da una utilitaria (starà ai carabinieri, intervenuti sul posto, fare tutte le valutazioni del caso).

    Sul posto un mezzo della Misericordia di Mercatale, che ha soccorso il 79enne.

    Pare che l’uomo non abbia mai perso conoscenza: dopo essere stato stabilizzato è stato trasportato presso l’ospedale Santa Maria Annunziata di Ponte a Niccheri in codice giallo.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...