giovedì 13 Agosto 2020
Altre aree

    Acquistate le mascherine di Fondazione Cure2Children: l’appello da Greve in Chianti

    Marco Pratesi: "In questo momento sono una delle poche possibilità per realizzare fondi per salvare i bambini malati di tumore curati dalla Fondazione"

    GREVE IN CHIANTI – Nei giorni scorsi il responsabile chiantigiano della Fondazione Cure2Children, Marco Pratesi, ne ha consegnata una al sindaco di Greve in Chianti Paolo Sottani.

    Le mascherine della Fondazione infatti, spiega Pratesi, “in questo momento sono una delle poche possibilità per realizzare fondi per salvare i bambini malati di tumore curati dalla Fondazione”.

    “Nei giorni scorsi – dice ancora Pratesi – ho consegnato la mascherina al sindaco di Greve, al quale vanno i miei ringraziamenti per la sua costante attenzione verso la nostra Fondazione”.

    “Ci sono rimaste ancora alcune mascherine a disposizione – conclude – basta recarsi nel mio negozio, a Strada in Chianti, per comprarle”.

    “La Fondazione Cure2Children – aggiunge il sindaco Sottani – oltre a svolgere una attività fondamentale in un campo delicato e sempre bisognoso di sostegno, rappresenta anche un fiore all’occhiello per il territorio grevigiano, come presenza e impegno”.

    “Invito quindi tutti – conclude – a terminare la “scorta” di mascherine di Cure2Children. E’ un modo per farsi sentire vicini in questo momento, molto complicato per tutti”.

    Le mascherine le trovate presso Agraria Pratesi, via Mazzini 145, Strada in Chianti (greve in Chianti). Telefono: 0558588940.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino