spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Covid, l’appello di Federico Gelli: “Sia esteso Green Pass anche al personale scolastico”

    Il presidente della Fondazione Italia in Salute: "Stavolta il Paese deve farsi trovare pronto alla riapertura delle scuole"

    FIRENZE – “Serve una presa di posizione netta del Governo su scuola e trasporti in vista di settembre”.

    Inizia così la riflessione di Federico Gelli, responsabile del rischio in sanità di Federsanità ANCI, presidente della Fondazione Italia in Salute.

    “L’auspicio – dice – è che il CdM, oltre a richiedere il Green Pass per viaggi in aereo e treno, possa estendere la misura anche al personale scolastico”.

    “I casi sono in aumento – sottolinea Gelli – ma i vaccini riescono a reggere l’impatto del dilagare della variante Delta mantenendo ancora bassi i numeri di ospedalizzazioni e decessi”.

    “Stavolta però – ammonisce – il Paese deve farsi trovare pronto alla riapertura delle scuole, garantendo ai ragazzi la possibilità di riprendere da subito la didattica in presenza dopo il fallimento dell’esperimento Dad e tenendo quanto più bassa possibile la circolazione del virus in questi ambienti con un alto livello di coperture vaccinali”.

    “Del resto – riflette in conclusione – come confermano i dati dell’ultimo rapporto di vaccinovigilanza dell’Aifa, questi prodotti sono altamente sicuri: in totale su 49,5 milioni di somministrazioni gli eventi avversi con rischio di vita sono stati 457, ossia lo 0,00092% ovvero 9,2 ogni milione di dosi”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...