spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 20 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Covid, Odontoiatri Firenze: “Attivati con Regione per ripristino tamponi rapidi”

    Il presidente Peirano "Da qualche settimana gli odontoiatri non possono più caricare il risultato dei loro tamponi sulla piattaforma"

    FIRENZE – “L’Ordine dei Medici di Firenze si è attivato con la Regione Toscana per ripristinare la possibilità per gli odontoiatri di fare tamponi rapidi antigenici che, durante tutti questi mesi di pandemia, hanno contribuito alla sicurezza degli studi odontoiatrici”.

    Così Alexander Peirano, pesidente degli Odontoiatri dell’Ordine dei Medici di Firenze.

    “Dall’inizio dell’emergenza sanitaria infatti – ricorda – gli odontoiatri hanno svolto un’importante attività di screening, rivolta principalmente al personale e ai collaboratori degli studi”.

    Da qualche settimana però gli odontoiatri non possono più caricare il risultato dei loro tamponi sulla piattaforma della Regione Toscana usata finora e, inoltre, sono state sospese le forniture gratuite di tamponi rapidi in loro favore.

    Da qui l’intervento dell’Ordine presso la Regione.

    “Di certo questo non è accaduto per volontà politica – precisa Peirano – ma per una serie di cambiamenti che riguardano le piattaforme online e la gestione delle forniture”.

    “Abbiamo chiesto alla Regione Toscana di intervenire – conclude – e abbiamo ricevuto rassicurazioni dall’assessorato alla sanità che presto il problema sarà risolto”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...