spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 8 Dicembre 2021
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Da oggi l’accesso dei visitatori agli ospedali della Asl Toscana sud est è consentito solo con il Green pass

    "Si tratta di un provvedimento che va nella direzione di proteggere i pazienti, gli utenti, gli operatori, i caregiver e i visitatori dal rischio trasmissione del virus"

    SIENA – La direzione della Asl Toscana sud est ha definito, a partire da oggi, 12 ottobre, che l’accesso dei visitatori a tutte le tredici strutture ospedaliere del territorio sarà consentito solo con l’esibizione del Green pass.

    “Si tratta di un provvedimento – viene spiegato – che va nella direzione di proteggere i pazienti, gli utenti, gli operatori, i caregiver e i visitatori dal rischio trasmissione del virus”.

    Quindi, da oggi l’accesso agli ospedali per i visitatori avviene regolarmente attraverso i check point, nel rispetto di tutte le misure igienico sanitarie già previste, con l’aggiunta del controllo del certificato Green pass.

    Fanno eccezione gli accompagnatori/caregiver di pazienti in possesso del riconoscimento di disabilità con connotazione di gravità (legge 104), di minori di 8 anni, di persone con disabilità fisica, psichica o cognitiva non certificata che ne richiedano comunque un supporto e coloro che accompagnano ospiti nel percorso gestante/neonato.

    Queste categorie dovranno comunque presentare l’esito negativo di un tampone antigenico effettuato nelle 48 ore precedenti, o molecolare nelle 72 ore precedenti, o essere in possesso del Green pass.

    L’obbligo del Green pass è previsto anche per l’accesso ai moduli territoriali come Hospice e Cure intermedie-ModiCa.

    Nulla cambia per coloro che effettuano l’ingresso in ospedale per motivi di cura: ad esempio i pazienti che accedono a prestazioni di ricovero attraverso il percorso della chirurgia programmata o attraverso il pronto soccorso, o usufruiscono di prestazioni ambulatoriali tramite prenotazioni da Cup su specifica richiesta del medico di medicina generale.

    Naturalmente la direzione dei presidi ospedalieri valuterà i casi particolari ed eccezionali per consentire comunque l’accesso.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...