giovedì 2 Luglio 2020
Altre aree

    Due nuovi casi positivi nell’Ausl Toscana Centro: uno è a Greve in Chianti

    Situazione completamente sotto controllo nelle province di Firenze, Prato e Pistoia. Primo positivo nel nostro territorio dopo molto tempo

    GREVE IN CHIANTI – Sono due i nuovi casi positivi nei territori dell’Ausl Toscana Centro, dove nelle ultime 24 ore non risulta alcun decesso.

    Insomma, una situazione del tutto sotto controllo dal punto di vista sanitario nelle province di Firenze, Prato e Pistoia.

    # Coronavirus in Toscana: 5 nuovi casi, 5 decessi, 129 le guarigioni virali

    La novità è che dopo giorni e giorni, settimane, uno dei nuovi casi positivi al tampone per la ricerca del Covid-19 risiede nel nostro territorio.

    Dove, appunto, da tempo non si registravano casi di nuova positività (ricordiamo che la localizzazione viene tendenzialmente indicata in base alla residenza della persona).

    Di seguito i dettagli dei nuovi casi positivi in provincia di Firenze: uno a Greve in Chianti e uno a Lastra a Signa.

    Va inoltre anche sottolineato che la situazione è tale che le “catene di contagio” non sono, per fortuna, mai complicate da ricostruire per il personale dell’Azienda sanitariia. 

    Sia perché molto spesso “corte” (ad esempio familiari di persone già positive e quindi già isolati); sia perché la mole non è più quella delle centinaia di casi ogni giorno ma di pochissime unità, sulle quali è quindi possibile lavorare con tutta tranquillità.

    I numeri fotografano la situazione dell’Asl Toscana centro aggiornata alle ore 18 di oggi, sabato 6 giugno.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...