domenica 29 Novembre 2020
Altre aree

    Emergenza: 35 posti letto Covid all’ospedale Serristori. Al posto del pronto soccorso

    Chiuderà da questa sera alle 20: ecco gli impatti della pandemia da Covid-19 sul sistema ospedaliero dell'Ausl TC. Restano attivi i servizi ambulatoriali; da lunedì sospesa la chirurgia in elezione

    FIGLINE INCISA VALDARNO – Eccoli gli effetti della pandemia da Covid-19 sulla rete ospedaliera dell’Ausl Toscana Centro. Fra i tanti, quelli della necessità di sospendere e chiudere per far posto a letti-Covid.

    Chiude a causa dell’emergenza Covid da questa sera alle 20 l’attività di pronto soccorso presso l’ospedale Serristori.

    Nell’arco del fine settimana saranno aperti 20 posti letto per accogliere i pazienti con infezione da Covid-19 in medicina A.

    Successivamente saranno aperti ulteriori 15 posti letto Covid in medicina B a seguito della dimissione o del trasferimento degli attuali pazienti ricoverati.

    All’interno del presidio sono stati previsti e organizzati percorsi sporco/pulito dedicati a garanzia della sicurezza di utenti e operatori.

    Per far fronte alle esigenze dell’emergenza Covid-19 in corso, l’ospedale Serristori garantisce l’apertura di 35 posti letto mantenendo aperti tutti i servizi ambulatoriali attualmente in essere.

    Il Day Service medico rimarrà aperto fino alla conversione della medicina B in medicina Covid, dopodiché sarà pianificato il trasferimento di queste attività.

    A partire da lunedì 2 novembre sarà sospesa temporaneamente l’attività di chirurgia in elezione.

    Restano poliambulatorio, dh oncologico, ambulatorio pediatrico (allergologia), consultorio centro donna, cup, ambulatorio ortopedico, fisioterapia, punto prelievi, trasfusionale e centro sangue, dialisi, cardiologia, endoscopia e chirurgia ambulatoriale oculistica.

    “Le nuove misure decise rispetto all’ospedale Serristori sono solo temporanee legate all’emergenza – precisa il direttore della Ausl Toscana centro, Paolo Morello Marchese – Al termine della fase acuta, è assicurata la normalizzazione delle attività ed il ripristino completo del servizio di pronto soccorso h24, insieme al potenziamento dell’organico alla luce delle nuove assunzioni già in essere”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...