spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Fine settimana con Pfizer open week nell’Asl Toscana sud est: mille dosi in due giorni

    Per la provincia di Siena, 200 dosi disponibili al Pala Giannelli dalle 20 alle 23 di domenica 20 giugno

    SIENA – Sono 1.000 le dosi di vaccino a disposizione dall’Asl Toscana sud est per gli ultimi due giorni della terza Pfizer open week, domani e domenica 20.

    L’iniziativa è destinata in via prioritaria ai cittadini con oltre 50 anni di età residenti nelle province di Arezzo, Grosseto e Siena, che possono accedere ai centri vaccinali senza la prenotazione sul portale regionale.

    A completamento della seduta, gli operatori potranno far accedere anche altri cittadini a esaurimento delle dosi disponibili in base a un criterio anagrafico, partendo dalle persone in età più avanzata.

    In tutto, saranno 300 le dosi utilizzabili nella provincia di Arezzo, 200 in quella di Siena, 500 a Grosseto.

    Agli open day del fine settimana con Pfizer potranno accedere anche persone, residenti nelle province di Arezzo, Grosseto e Siena, che si sono già prenotate in una data successiva.

    In caso di somministrazione del vaccino, la loro prenotazione sarà automaticamente cancellata.

    Provincia di Siena

    Domenica 20 giugno – Siena – PalaGiannelli: 200 dosi (20-23)

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...