spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 28 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Fra Firenze, Prato e Pistoia: già vaccinati 2.356 ospiti delle strutture tra anziani e disabili

    Sono in totale obiettivo della campagna vaccinale 192 strutture interessate e, a ieri (6 gennaio) i team vaccinali Usca si sono recati in 91 di queste tra Rsa, Rsd e Cap

    FIRENZE – E’ iniziata la scorso 27 dicembre la somministrazione dei vaccini nelle Rsa (Residenze sanitarie assistenziali), Rsd (Residenze sanitarie per disabili) e Cap (Comunità alloggio protette) dell’Azienda USL Toscana Centro rispettando il programma che era stato indicato dalla Regione Toscana.

    Sono in totale obiettivo della campagna vaccinale 192 strutture interessate e, a ieri (6 gennaio) i team vaccinali Usca si sono recati in 91 di queste tra Rsa, Rsd e Cap.

    Costituiscono obiettivo della vaccinazione 4.452 ospiti che non sono mai risultati positivi al test del Coronavirus.

    A ieri (6 gennaio) gli ospiti totali vaccinati sono stati 2.356 (oltre a 293 operatori); secondo la programmazione aziendale l’obiettivo è di concludere entro il prossimo 18 gennaio la somministrazione della prima dose di vaccinazione sulle persone che abbiano dato consenso tra i complessivi 4.452 ospiti eligibili.

    A livello territoriale attualmente sono state effettuate:

    • 652 vaccinazioni a Firenze,

    • 272 nell’area Fiorentina nord-ovest,

    • 277 nell’area Fiorentina sud-est,

    • 248 nel Mugello,

    • 285 nell’area Pratese,

    • 333 nell’Empolese Valdarno Valdelsa,

    • 171 nell’area Pistoiese

    • 118 in quella della Valdinievole

    Per un totale complessivo nella giornata di ieri (6 gennaio) di 2.356 vaccinazioni.

    “Siamo ormai a metà strada e stiamo rispettando la programmazione aziendale e i tempi stabiliti dalla Regione” ha dichiarato il direttore del Dipartimento rete sanitaria territoriale aziendale, il dottor Daniele Mannelli.

    “Il nostro obiettivo – ha proseguito – è concludere entro il prossimo 18 gennaio la prima fase della vaccinazione in tutte le strutture territoriali, per poi passare alla seconda somministrazione agli ospiti a partire dal 20 gennaio”.

    Secondo la programmazione aziendale entro il 10 gennaio potranno essere vaccinati 3.491 ospiti; entro il 14 gennaio 4.153, per concludere il 18 gennaio con i 4.452 ospiti target della campagna vaccinale.

    Nella somministrazione dei vaccino all’interno delle strutture sono al momento impiegate 8 squadre Usca: ogni team è composto da un medico, un infermiere e un assistente sanitario.

    Le Usca, anche nell’attività di vaccinazione, sono impegnate 7 giorni su 7 per rispettare gli obiettivi regionali.

    Ad oggi sui complessivi 2.649 vaccinati (tra ospiti e operatori) delle strutture non si sono manifestati rilevanti effetti collaterali alla somministrazione del vaccino. Oggi i team raggiungeranno ulteriori 11 strutture.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...