spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 29 Gennaio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Green Pass, Confartigianato Firenze: “Sia misura di sacrificio per evitare nuove chiusure”

    Il presidente Alessandro Sorani: "Occorre lungimiranza. Nuovi lockdown o rigide restrizioni sarebbero un dramma assoluto per le imprese"

    FIRENZE –  “La decisione di introdurre l’obbligo del Green Pass dal 6 agosto è una misura che comporterà sacrifici e difficoltà nella gestione ordinaria di molte attività, nonché un rischio di diminuzione del commercio. Tuttavia è una direzione che va condivisa e accettata sia come cittadinanza che come imprenditori”.

    Così Alessandro Sorani, presidente di Confartigianato Firenze.

    # Colori delle Regioni, i nuovi parametri indicati dal Governo per valutare le restrizioni

    “Non possiamo ignorare – prosegue Sorani – la difficilissima situazione sanitaria che ci ha accompagnato nell’ultimo anno e i numerosi contagi che, ancora in questi giorni, vengono registrati”.

    “Occorre più che mai lungimiranza – aggiunge – Accogliamo l’obbligo del certificato verde come una scelta necessaria per evitare ulteriori chiusure in futuro”.

    “Non possiamo in alcun modo permetterci in autunno nuove forme di lockdown – ammonisce – o rigide restrizioni all’economia dovute alle zone a colori”.

    “Sarebbe un dramma assoluto per le imprese – prefigura Sorani – che va scongiurato ed evitato con tutte le forze a disposizione”. 

    “Alcune questioni andranno definite con maggiore chiarezza – ammette – come il ruolo dei controlli che certo non può essere affidato alle singole attività”.

    “E’ importante garantire la sicurezza sul posto di lavoro – rimarca – e di tutti coloro che entrano nelle aziende, partecipano ad eventi, si spostano per tra ristoranti, spazi culturali e negozi”.

    “Il Green Pass – aggiunge ancora Sorani – deve diventare lo strumento che ricostruisce la fiducia e la libertà, non uno stimolo al sospetto verso l’altro”.

    “Vogliamo essere ottimisti – conclude – anche del proseguimento sempre più celere delle vaccinazioni: unica via per instradare la piena ripresa economica”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...